Calciomercato e campionato di serie A

Calciomercato

 

Un due tre…ci risiamo.

A poco più di due mesi dalla fine dei mondiali di calcio…ecco che riprende il campionato di serie A.

Ci siamo preparate, abbiamo studiato i fondamentali del calcio (ve li ricordate vero?? No??Andate a dare un’occhiata veloce, un ripassino dell’ultimo momento al nostro manuale semiserio e vedrete che sarete prontissime in men che non si dica!!) abbiamo persino commentato insieme le partite su twitter.

Bene, noi ci siamo divertite e, come dire…ci abbiamo preso gusto…quindi…ECCOCI DI NUOVO QUA!!!

Vi terremo ancora compagnia, guarderemo e commenteremo le partite insieme.

Questa volta niente regole (le sapete già) vi parleremo del CALCIOMERCATO, ossia l’incubo estivo di tutti i tifosi.

Giocatori che vanno, giocatori che cambiano squadra, allenatori che si succedono sulle panchine dei club quasi fosse un balletto: questo di qua, questo di là, un due tre stop.

Vi faccio un breve riassunto.

Se il vostro lui è della JUVE dovete sapere che punto dolente di tutto il periodo estivo è stato l’addio dell’allenatore degli ultimi 3 scudetti Antonio Conte, sostituito dall’ex allenatore del Milan Massimiliano Allegri. Pianti, urla, proteste di ogni genere tra i tifosi che non hanno gradito l’arrivo del nuovo tecnico. Vi propongo quindi di cambiare canale subito dopo la fine delle partite, onde evitare che il vostro lui per reazione alla vista del nuovo allenatore possa scaraventare contro il televisore oggetti di varia natura che vi costringano a diventare i maggiori azionisti della Unieuro.

Se, invece, il vostro lui è del MILAN dovete sapere che sulla panchina non vedrete più quel bellimbusto di Seedorf (ve lo ricordate? Quel %&/@&#§ di figliuolo non potete non ricordarvelo col fisico che si ritrova) dicevo…al posto di Seedorf ci sarà Pippo Inzaghi, ex giocatore di Juve e Milan al suo esordio da allenatore in serie A. Anche per voi mie care vale lo stesso consiglio dato per i tifosi della Juve…il rischio di mettere a repentaglio l’incolumità del televisore è altissimo, quindi, se non volete anche voi ritrovarvi alla Unieuro vi suggerisco di spegnere la TV subito dopo la fine delle partite.

Se il vostro lui è dell’ INTER, invece, dovete sapere che l’allenatore è rimasto lo stesso, sono arrivati nuovi giocatori, anche se c’è stato il tormentone della partenza di Guarin (già concordata e poi saltata a Gennaio con la Juve) parte, non parte, aspetta forse sì, anzi no. Anche qui i rischi di scontenti mi sembrano molto alti.

Insomma…mi pare che la situazione non sia per nulla tranquilla almeno per le 3 squadre più seguite d’Italia…ed anzi mi viene un dubbio…che i rivenditori di Tv si siano accordati con le società di calcio?

Beh, poco male…dovesse succedere qualcosa alla nostra Tv…sapremo cosa far portare da Babbo Natale al nostro lui…in fondo non manca poi così tanto.

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *