Camillo Bona

 

La collezione Primavera/Estate 2018 di Camillo Bona è semplicemente ineffabile e misteriosa.

Camillo Bona si è ispirato a una delle  straordinarie Dive del Bel Paese; emblema di una bellezza naturale e di un carattere complesso, schivo e riservato: Silvana Mangano.

Tra le più grandi attrici italiane, protagonista della storia del dopoguerra, raggiunse una fama internazionale debuttando al cinema con il ruolo della mondina per quello che sarebbe diventato uno dei capolavori cinematografici del Neorealismo italiano, Riso Amaro di Beppe De Santis nel 1949.

Camillo Bona

Camillo Bona, indaga nella personalità della diva, definita come: una bellezza amara, mondina e aristocratica, una scultura egizia, una donna ineffabile.

Un personaggio misterioso che nessuno riuscirà mai a capire fino in fondo.

La Musa diventa ispirazione, e come in un film, la vita dell’attrice attraversa ogni abito della collezione come in un’unica narrazione.

La collezione vuole essere un omaggio alla prima diva del neorealismo, divenuta simbolo attraverso i capolavori del cinema italiano da lei interpretati.

Ampie gonne, comode e copiose in stile anni 50’, bluse in lino e seta dalle immagini di Riso Amaro e di Mambo e robe manteau in organza e lino come nelle trasparenze e le atmosfere di Morte a Venezia.

Movimento e sensualità si alternano nei tessuti opachi e lucidi dei pantaloni a fasce verticali, e nell’architettura delle sovrapposizioni e dei doppiaggi delle stoffe che ingannano le movenze.

La collezione è realizzata al ricercato lavoro d’alto artigianato nella tradizione dell’Alta Moda Italiana e nello stile di Camillo Bona; collezione che si caratterizza per le complesse creazioni e applicazioni, nei raffinati ricami e nelle ricche lavorazioni.

Creazioni realizzate a mano per una collezione moderna che guarda al passato; che vuole rendere omaggio all’eleganza in uno stile contemporaneo, accompagnata dagli accessori gioiello di Aniello Galderisi.

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *