La nascita del cerotto

Se pensate al mese maggio, cosa vi viene in mente?

Generalmente se pensiamo a maggio, ci vengono alla mente: la festa del lavoro, la festa della mamma, la primavera, le prime fioriture di rose e i primi frutti come fragole e ciliegie.

Ma volevo raccontarvi qualche piccola curiosità avvenuta nel mese di maggio di molti anni fa, esattamente nel 1921.

Per la prima volta viene commercializzato il cerotto!

cerotto
Noi mamme siamo delle esperte, ne conosciamo di ogni forma, colore, caratteristica.
E’ normale avere una confezione di cerotti in casa, custoditi nella cassetta del pronto soccorso, vuoi perché ogni tanto ci tagliamo in cucina o vuoi perché i nostri bimbi si sbucciano un ginocchio giocando al parco.
Eppure il cerotto è stata un’intuizione geniale, quel famigliare rettangolino adesivo ha veramente cambiato la nostra quotidianità.
Negli anni venti era possibile morire d’infezioni per ferite e tagli, un fenomeno che poteva capitare persino in ospedale, specialmente dopo un intervento chirurgico.

Nel 1886 due imprenditori americani, Robert Wood Johnson e George Seabury, ebbero l’idea di utilizzare un sistema di strisce, facili da applicare e da togliere; furono i primi a mettere a profitto questa intuizione.

Nacque così la famosa Johnson & Johnson e i primi metodi di bendaggi per uso non solo ospedaliero.

Ma qualche anno più tardi, Mr. Dickson, un semplice impiegato della Johnson & Johnson, volle presentare ai capi della propria azienda, un idea geniale ed innovativa.

L’intuizione gli era venuta osservando sua moglie Josephine all’opera nella loro cucina. Per medicare alla moglie i piccoli tagli e le scottature gli balenò una soluzione che permettesse di tenere la ferita in condizioni sterili, permettendole di continuare a svolgere le faccende domestiche.
Prese una striscia adesiva e vi posizionò al centro un tampone di garza, ricoperta con crinolina per mantenerla sterile e sicura.

Venne inventato ufficialmente il cerotto moderno.

cerotto
L’idea conquistò il presidente James Wood Johnson , che la trasformò in pochi mesi in un prodotto su larga scala; lanciato ufficialmente nei negozi il 18 maggio del 1921.
Questa nuova medicazione fu apprezzata da molta gente, da subito, divenendo un oggetto indispensabile sia in casa che nei luoghi di lavoro.
Per la J&J fu un successo commerciale destinato a lunga vita, per Dickson l’occasione di una promozione professionale, che lo portò alla poltrona di vicepresidente della società e a un radicale cambiamento di vita.
In Italia assunse il nome di “cerotto”, come diminutivo della “tela cerata”, mentre negli USA era noto come”Band-Aid”.

cerotto
Grazie agli sviluppi della ricerca medica, il cerotto ha assunto negli anni, ulteriori funzioni e miglioramenti consentendo il rilascio di principi attivi assorbiti direttamente dalla pelle.
Insomma, da oggi in poi, un oggetto così piccolo non sarà più così insignificante.

Francesca Cavallari

 

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *