L’acqua alle rose un cosmetico per ogni età

Il potere delle rose in un cosmetico senza tempo.

L’acqua alle rose è un cosmetico sinonimo di tradizioni che rimbalzano da  mamma e figlia, da nonna e nipote, un distillato senza tempo e per qualunque età.

E che acqua di rose, per intenderci, è proprio lei la più famosa e usata in tutto il mondo, l’Acqua distillata alle rose Roberts.

Pensate che solo le donne italiane ne acquistano due milioni di flaconi ogni anno. Uno straordinario e duraturo successo racchiuso in una bottiglia dal sapore vintage, con una storica ricetta, l’acqua floreale è apprezzata dal lontano 1867. La qualità del distillato rende il cosmetico multitasking , perfetto per i tempi moderni e a un prezzo veramente accessibile.

Se la rosa damascena è ricca di flavonoidi e ha proprietà antiossidanti, la rosa centifoglia contiene polisaccaridi che aiutano la barriera idrolipidica con un’azione lenitiva, mentre la rosa canina ha proprietà astringenti, ideali per i pori.

Acqua distillata alle rose Roberts

Una formula ricca di proprietà: alla sera e al mattino, dopo la detersione passata con un dischetto imbevuto di prodotto, rinfresca e tonifica la pelle del volto.

E’ ottima vaporizzata per fissare il makeup e, utilizzando i dischetti di cotone precedentemente imbevuti e lasciati in frigorifero, serve a decongestionare borse e occhiaie.

La storia di questo distillato vede i suoi natali a Firenze per mano del giovane chimico, l’inglese Henry Roberts che, innamoratosi dell’Italia, vi si stabilì.

Presto fu stregato dalla tradizione erborista dei monasteri toscani e, nel 1843 aprì la Farmacia della Legazione Britannica nella centralissima via Tornabuoni. Nel 1867, formulò l’Acqua di Rose Roberts, un distillato rinfrescante e tonificante a base di tre specie di fiore.

Una generazione di Roberts più tardi, nel 1921, nacque una società con un collega, la Manetti&Roberts.

Da molti oggi viene considerata un rimedio della nonna che si tramanda di generazione in generazione, come un segreto antico, sarà il suo profumo di rosa che riporta indietro nel tempo, sarà la confezione retrò, l’Acqua alle Rose Roberts con la sua formula versatile, è un cosmetico che piace tanto.

Curiosità per l’utilizzo del prodotto: c’è chi la usa per profumare i capelli; idem per l’acqua del bagno; come maschera scrub per il viso mescolandola allo zucchero e al miele in parti uguali; usata anche per diluire il fondotinta quando sta per finire; sulle mani allevia il bruciore provocato dalle screpolature; si dice che messa sulle tempie darebbe sollievo al mal di testa e poi chissà, se chiediamo a qualche nonna, quale altro segreto può uscire.

Carla Z.

 

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *