TRADIMENTO: MONDO FEMMINILE E MASCHILE A CONFRONTO

Il tradimento è da sempre una delle principali cause di rotture di una coppia; ma come viene vissuto il tradimento dagli uomini e dalle donne? Cosa porta al tradimento un uomo o una donna?

 

Gli uomini sono storicamente e mentalmente portati a parlare del tradimento solo in caso di vero e proprio rapporto fisico della propria donna con un altro uomo; per loro il tradimento è un atto puramente fisico, al di là dell’eventuale coinvolgimento sentimentale presente al momento dell’adulterio.

E per natura sono portati a vedere come causa principale dell’atto una mancanza nelle loro prestazioni sessuali: non è un caso  che in mancanza di un rapporto sessuale appagante, gli uomini siano i primi a ricercare piacere presso altre donne.

A volte anche l’impossibilità di raggiungere simultaneamente l’orgasmo con la propria partner può generare nell’uomo la necessità di trovare appagamento altrove, ignorando  la possibilità di trovare delle soluzioni al problema, come indica anche svelaincontri.

Per la donna  essere tradita non significa solo venire a conoscenza del fatto che il proprio marito o fidanzato possa aver avuto un rapporto sessuale con un’altra donna; il tradimento per la donna non è solo sessuale ma anche emotivo: sapere che  il proprio uomo possa aver anche solo pensato di far sesso con un’altra è per le donne un  vero e proprio adulterio.

Questo perché per le donne il legame non il genere maschile non si sviluppa solo in senso fisico: tra uomo e donne nasce un’alchimia, una sintonia che è poi la base dalla quale parte e si sviluppa l’orgasmo femminile.

Non è quindi un caso che le donne tendino ad innamorarsi  del loro migliore amico, o della figura maschile a loro più vicina in senso emotivo.

Il tradimento emotivo per la donna c’è, esiste ed è una delle principali cause di crisi di un rapporto: quando una donna comincia ad essere emotivamente vicina ad un altro uomo in modo da sentirlo più vicino del proprio partner, immaginando anche come potrebbe essere un loro eventuale rapporto fisico, significa che il tradimento emotivo è già in atto, e potrebbe sfociare poi in un tradimento fisico.

Le ragioni che sono alla base di questo diverso modo di intravedere il tradimento e di conseguenza di affrontarlo ha probabilmente ragioni che affondano le loro radici nella storia: culturalmente  i maschi sono da sempre stati portati a imporre il loro predominio fisico e a vivere il rapporto con il gentil sesso quasi come la conquista di un trofeo: il vero uomo era colui che collezionava tante donne, tralasciando sentimenti ed emotività.

La donna al contrario in quanto colei che doveva essere conquistata vedeva nell’altrui sesso il porto sicuro dove riporre il proprio cuore e il proprio amore, la persona a cui donare il bene più prezioso: la propria anima.

E’ su questo contesto storico- culturale che probabilmente è nato e si è poi sviluppato il diverso approccio maschile e femminile rispetto al tradimento e al modo in cui affrontarlo.

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *