P come Parco Sigurtà

Finalmente le giornate si stanno allungando e con loro è arrivato anche il clima mite. Il ricordo di week end freddi, chiusi dentro ai centri commerciali hanno lasciato spazio a giornate all’aria aperta e, con l’arrivo della primavera, non posso che non parlarvi di un meraviglioso parco a Verona.

Io e la mia famiglia, composta da due giovani genitori e una bimba mozzafiato (a luglio compirà due anni), siamo sempre alla continua ricerca di luoghi, spazi verdi e attrazioni da visitare a portata di bambino. Spesso si pensa che l’arrivo dei marmocchi ti “limiti” il poterti muoverti e viaggiare, ma a noi è successo proprio il contrario!

Come anticipavo, oggi vi parlerò di questo incantevole luogo, il Parco Sigurtà che pensate, con i suoi 60 ettari, si è aggiudicato il secondo posto nella classifica dei parchi più belli d’Europa.

È aperto dal 5 marzo al 5 novembre, dalle ore 9.00 alle 19.00. Date sempre un’occhiata al loro sito, è sempre ricco di divertenti eventi

parco_sigurta_mappaMa cosa troveremo di preciso e come faremo a visitarlo?

Beh, preparatevi soprattutto ad un’esplosione di colori e lunghe distese di prati.

Alcuni punti di interesse incantevoli sono:

  • IL LABIRINTO
  • IL VIALE DELLE ROSE
  • IL CASTELLETTO
  • I GIARDINI ACQUATICI
  • LE PIANTE OFFICINALI
  • LA FATTORIA DIDATTICA PER I BAMBINI

Se decidete di andare in questo periodo (marzo/aprile) vi aspetterà la fioritura più attesa dell’inizio della primavera, tanto da essersi trasformato in un vero e proprio evento: TULIPANOMANIA! Pensate, sono stati piantati un milione di tulipani di oltre 300 varietà!

parco-sigurta-tulipani

Da maggio in poi troverete le fioriture più celebri, come quelle delle rose, rifiorenti fino a settembre. Tantissimi fiori tra cui le ninfee, presenti nei 18 specchi d’acqua del parco, le ortensie, i grandi petali dei fiori di loto e le begonie. Insomma, visitare per credere!

Finalmente dopo la parte artistica arriva la parte divertente! Se decidete di visitare il parco a piedi , vi basterà un buon paio di scarpe e tanto spirito di avventura! Altrimenti vi consiglio di prendere la bicicletta se siete degli sportivi, dato i vari sali e scendi impegnativi. Alcune hanno il seggiolino, altre sono per i più piccoli e se avete le vostre potrete accedervi tranquillamente. All’ingresso vi verrà data una mappa con i percorsi consigliati e potrete inoltre scaricare gratuitamente l’app.

L’intinerario è di 6 km per un costo orario di € 3,00.

Noi decidemmo per la golf-car, certo non molto economica, ma super comodissima e divertentissima sia per i grandi che per i più piccini. A bordo troverete un rilevamento satellitare GPS che vi offrirà informazioni lungo tutto il percorso. È a 4 posti e richiede che il conducente presenti la patente di guida B. Il noleggio non è prenotabile ed ha un costo di € 18,00. Disponibili anche lo shuttle ed il trenino!

E’ tempo di ristoro!

Nel parco son stati distribuiti ben 9 chioschi nei quali potrete fare una pausa. Non è da scartare l’idea di una bella coperta da picnic distesi nel prato! Potrete trovare panini, focacce, bibite fresche e snack. All’entrata è presente una gelateria eeee… udite udite… la meravigliosa novità di quest’anno è che hanno inaugurato una pizzeria al trancio presso la fattoria didattica (per la gioia di grandi e piccini!).

Spero di avervi fatto conoscere uno dei parchi più belli che ho visitato finora e di avervi invogliati ad esplorare, soprattutto con i vostri bimbi, tutto quello che di meraviglioso la natura può dare!

Alla prossima,

Katia

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *