Se non lo provi, non sai cosa ti perdi: percorso KNEIPP

Quando eravamo piccoli, camminare a piedi nudi ovunque, era all’ordine del giorno.

Ora, che il tempo è passato e siamo cresciuti, ci facciamo mille più problemi e riserviamo la libertà solo a pochi momenti… sbagliando!

Il benessere fisico e mentale che regala una camminata a piedi nudi in un prato, altre poche esperienze la sanno eguagliare.

Qualche anno fa sono capitata in Val di Rabbi (Val di Sole, Trentino) e sono rimasta senza fiato vedendo tale bellezza.

Ho soggiornato a poche centinaia di metri dal “percorso” di cui voglio parlarvi con questo post: KNEIPP A CIELO APERTO!

Per gli amanti della montagna, ma soprattutto del wellness, lo trovate nella località Valorz.

Valorz ha un’ area parco di 550 metri quadrati abbellita da aiuole, fontane e da un laghetto, dotata di sdraio in larice.

Il percorso kneipp sfrutta i principi salutari dell’idroterapia. 

Grazie alle fresche acque del rio Valorz, da cui si alimenta ed è arricchito da materiali naturali quali ciottoli, erba, corteccia e legno.

La funzione curativa dell’acqua e l’alternarsi di acqua fredda-acqua calda migliorano la circolazione sanguigna e donano un immediato senso di benessere fisico.

La quiete dell’area attorno al percorso kneipp infonde un profondo senso di benessere in armonia con l’ambiente naturale circostante.

Questa tecnica è nata in Germania, inventata dal prete tedesco Sebastian Kneipp, che riuscì a guarire dalla tubercolosi grazie ad immersioni quotidiane nel Danubio.

Alla base del percorso troviamo l’immersione rapida in vasche d’acqua con temperature diverse.

Lo shock termico provocato dall’immersione in acqua a temperature diverse stimola l’apparato circolatorio e il sistema immunitario. L’acqua calda favorisce una sensazione di relax mentre l’acqua fredda va a rinvigorire e tonificare l’organismo.

Se non potete raggiungere la Val di Rabbi niente paura, anche se, lasciatemelo dire, è un vero peccato… Molti centri termali italiani, stanno ampliando sempre più i loro trattamenti favorendo anche il Kneipp.

Il mio consiglio è PROVATELO! Ne gioverete, come detto sopra, non solo fisicamente ma anche mentalmente.

 

Non è folle chi cammina a piedi nudi. Folle è chi non lo fa più.

 

Erica Menegollo

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *