Tumore al seno: la Race for the Cure 2018 di Roma

La Race for the Cure è ormai una istituzione a Roma a partire dal 2000. Ogni anno cresce il numero di persone che decide di partecipare alla corsa e camminata a sostegno della lotta contro il tumore al seno.

La Race for the Cure è ormai una istituzione a Roma a partire dal 2000. Ogni anno cresce il numero di persone che decide di partecipare alla corsa e camminata a sostegno della lotta contro il tumore al seno. Appuntamento domenica 20 maggio.

Race for the cure
Race for the cure, Roma 2017

Race for the Cure a Roma: quando?

Dal 17 al 20 maggio presso il Circo Massimo, 4 giorni di sport, benessere e prevenzione destinati alle donne. Un giorno in più rispetto alle edizioni precedenti dove ci saranno più laboratori, esami diagnostici e consulenze specialistiche, un vero e proprio villaggio della salute in rosa.

A organizzarlo è Susan G. Komen Italia, una associazione che grazie a questo evento importato a Roma, è riuscita a raccogliere in questi 19 anni oltre 3 milioni di euro da destinare a centinaia di progetti per donne operate di tumore al seno e per le associazioni che vi gravitano intorno.

I progetti

L’ambito di intervento è quello del tumore al seno. Per questo, solo in Italia,  sono stati finanziati 421 progetti destinati a finanziare corsi di aggiornamento per personale sanitario, acquisto di apparecchiature diagnostiche, servizi per il recupero del benessere psico-fisico e molto altro.

Visto il successo romano, la Race è approdata anche a Bari, Bologna, Brescia e per alcuni anni anche Napoli. Nel 2017 sono stati oltre 115mila i partecipanti alle gare italiane, solo per Roma la scorsa edizione ha fatto segnare 65mila presenze attestandola come l’edizione più partecipata al mondo, visto che Race for the cure è nata oltre confine.

In Italia madrina della manifestazione, praticamente da sempre è Maria Grazia Cucinotta. Il simbolo delle “donne in rosa” è invece Rosanna Banfi.

Race for the cure: la “gara”

Domenica mattina, 20 maggio, è in programma la corsa da 5 km o camminata da 2 tra le vie del centro cittadino. Un momento emozionante e significativo, al pari di quello in cui saranno le donne in rosa a dimostrare il proprio attaccamento alla vita. Tutte le gare partiranno alle 10 dal Circo Massimo. Ci si può iscrivere online ma anche direttamente sul posto, dove potrete ritirare il pacco gara comprendente una sacca, il pettorale, la maglia e il cappellino. E’ prevista una corsia preferenziale di ritiro, ma anche di camminata, per quelle donne che stanno affrontando o hanno affrontato la malattia.

La gara è aperta a donne, uomini e bambini e costa 15 euro. Sono 58 i progetti che saranno finanziati grazie ai proventi del 2018.

Inoltre l’acquisto del pettorale dà accesso gratuito ai musei statali nelle città in cui si svolge la gara da venerdì a domenica.

Manuela

 

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *