Ognuno ha il suo lieto fine..

Ci sono cani che hanno una famiglia, una casa, delle persone che si prendono sempre cura di loro, dell’acqua sempre fresca e del cibo.

Ma ci sono anche cani che non hanno tutto questo. Cani che non hanno mai avuto una carezza dolce.

Spesso nei social mi trovo davanti a video e post che mi lasciano rabbrividire.

Tra un pò sarà Natale e tanti bambini a Babbo Natale chiedono un cucciolo. Io ho un cane.

Per me lui è un figlio. Vuole le stesse attenzioni, ha anche lui delle esigenze e ultimamente non lo nego dico che dopo di lui non ci saranno più altri cani. Lo so benissimo che non sarà così perché è da quando sono una bambina che vivo con dei cani ma è un grande grosso impegno.

Una cara amica mi ha parlato che per non deludere i propri bambini con la richiesta di un cucciolo ha proposto l’adozione.

L’adozione permette all’associazione Save the Dogs and other Animals, che lavora in Romania dove il problema del randagismo è fuori controllo e spesso i cani abbandonati vengono soppressi con metodi violenti, di contrastare il fenomeno attraverso un approccio integrato che prevede attività di pronto soccorso veterinario, di sensibilizzazione e anche di un intenso programma di adozioni internazionali.

Le adozioni vengono per i cani e gatti, che a causa di problemi di salute o comportamentali, sono accolti nel rifugio Footprints of Joy e restano per un periodo più lungo.

Questo tipo di adozione a distanza dà l’opportunità di ricevere cure, cibo e amore da una famiglia lontana; inoltre questa iniziativa permette a Save the Dogs di gestire i progetti e di assistere tutti gli animali nella struttura.

Guardate il loro sito per stare sempre aggiornati, in più in questo periodo è partita una campagna natalizia in collaborazione con Worthwearing una linea di gadget dedicati.

Un piccolo grande gesto dove possiamo dare un lieto fine ad ogni storia, perché ogni storia ha il suo lieto fine e questo lieto fine siamo noi che lo possiamo dare a questi amici a quattro zampe.

 

#adottamiadistanza

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *