Shopping dell’usato

Tutte noi abbiamo nell’armadio capi di cui vorremmo sbarazzarci, ma che ci stanno troppo a cuore per essere “semplicemente buttati”.

Che sia un abito che abbiamo amato, un regalo poco azzeccato, o un acquisto avventato, con lo “shopping dell’usato” possiamo vendere (e anche comprare) in pochissmi click.

shopping

Lo shopping dell’usato è una terapia disintossicante per i nostri armadi: fuori quello che non serve più e dentro i nuovi desideri.

Dobbiamo solo scegliere la piattaforma online che più si addice alle nostre esigenze, registrarci e far girare la moda.

Tra le varie app di shopping dell’usato troviamo Depopun’applicazione nata in Italia e ormai conosciuta in gran parte d’Europa.

Depop permette di creare un profilo personale all’interno del quale è possibile vendere vestiti, borse, scarpe e accessori. Ha un funzionamento molto simile alla piattaforma di Istagram, quindi dobbiamo giocarci bene gli hashtag per avere il maggior numero di followers.

Tra le migliori app per vendere e comprare vestiti troviamo anche Shpock, una sorta di mercatino che mette in contatto persone che abitano nella stessa zona.

Grazie alla geolocalizzazione è quindi possibile scovare l’oggetto del desiderio e trovarlo magari poco lontano da casa. E’ possibile pubblicare foto e annunci in un solo click. Basta caricare la foto e inserire titolo, descrizione e prezzo.

Il grande vantaggio di questa piattaforma è la vicinanza tra compratore e venditore, oltre al fatto che non ci sono commissioni sulle vendite.

Un altro sito molto conosciuto nell’ambito dello shopping dell’usato è Vestiaire Collective, un marketplace di moda griffata.

Grande vantaggio è che il sito si occupa delle fasi sia di ritiro che di consegna della merce, verificandone anche l’effettivo valore.

Vestiaire Colletion è una vera e propria community, dove si possono anche leggere articoli sulla moda e scambiare opinioni.

shopping

 

Ovviamente, per poter vendere è necessario che i capi siano ben tenuti e possibilmente muniti di certificato di garanzia. Un team di esperti del settore analizza ogni singolo capo per valutarne sia lo stato che la conformità del prezzo.

Tutto rigorosamente in pochi click!

Un altro portale interessante è sicuramente eBay (noto sicuramente a tutti), nato come piattaforma desktop, ma presto evoluto anche con funzioni per smartphone e tablet.

Si mette un’inserzione con foto e prezzo, e si da il via all’asta!

E infine come non citare Rebelle? Sito di compravendita di abiti e accessori usati che offre gratuitamente il ritiro della merce da vendere.

shopping

Innovativo è il servizio di concierge: sarà la casa madre ad occuparsi delle foto e dei testi professionali con cui la merce verrà messa on line.

Insomma queste app potrebbero essere un’occasione unica per trovare il capo dei nostri sogni ad un prezzo accessibile.

 

Federica Donati

 

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *