Home Lifestyle “COESI” per il Babyloss
“COESI” per il Babyloss

“COESI” per il Babyloss

0

babylossSi è tenuto al Senato, presso la Sala stampa dell’Istituto Isma, lo scorso mercoledì 23 settembre, la presentazione ufficiale della Consulta delle Associazioni per la Tutela della Gravidanza e per la Sicurezza Feto-Neonatale (COESI) animata dallo slogan “Oltre il tabù, per avere voce, per illuminare di conoscenza” e composta dalle Associazioni “Pensiero Celeste“, “La Quercia Millenaria Onlus“, “Piccoli Angeli“, “Genitori di una Stella“, “Safety &Life” “SOS Pma” operanti sul versante dell’attenzione verso la morte perinatale e la sicurezza nella maternità.

La consulta, spiegano i rappresentanti delle associazioni, nasce per l’urgenza di dare “una voce univoca ed istituzionale ad un comparto medico-sociale fortemente frammentato, che stenta a farsi riconoscere e quasi mai è riuscito ad interloquire con gli organi istituzionali su argomenti delicati e sempre più lasciati ai margini dell’attenzione sociale, come la corretta informazione sui rischi della gravidanza, la prevenzione e la gestione della morte perinatale“.

La Consulta nasce proprio a poche settimane dalla giornata internazionale della Consapevolezza sulla morte perinatale.

Le associazioni, ciascuna con una sua storia e suo specifico profilo, vogliono viaggiare “coese” per offrire la possibilità di essere accolti dove più ci si riconosce in base alla propria esperienza di vita, al proprio vissuto del momento.

La motivazione forte che le ha spinte a lavorare fianco a fianco è la volontà di diffondere informazione per fare prevenzione quanto più possibile e fornire il giusto supporto laddove si verifica un lutto perinatale.

La giornata della nascita della consulta COESI è stata molto toccante. I rappresentanti delle associazioni hanno ricordato i loro vissuti e le motivazioni che li spingono giorno dopo giorno ad impegnarsi perchè quante meno persone debbano vivere un’esperienza simile alla loro.

Il prossimo 15 ottobre verrà celebrata la giornata internazionale della consapevolezza della perdita perinatale. A Roma in piazza S. Chiara le associazioni della consulta COESI invitato tutti ad unirsi per la consapevolezza sulla morte dei bambini durante la gravidanza o dopo il parto.

Purtroppo la natimortalità tocca ancora le vite di troppe persone. Ci sono casi in cui con una buona informazione prima del concepimento si può salvare la vita del proprio bambino.

Altre volte, purtroppo non si può fare questo, ma ricevere la notizia con il giusto tatto e le adeguate informazioni deve essere un diritto per tutti.

Ad esempio sapere quando poter dare sepoltura.

Sapere che ci sono associazioni che si occupano di fornire vestitini molto piccoli.

Sapere che ci sono altre storie come la propria per non sentirsi soli.

Essere informati del fatto che scattare delle foto del proprio piccolo aiuterà ad elaborarne la perdita.

Per tutto questo lavorerà e si batterà la neonata consulta.

Per la consapevolezza di tutto questo uniamoci in piazza il prossimo 15 ottobre.

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *