Home Lifestyle L’ UOMO NON CAMBIA MAI…
L’ UOMO NON CAMBIA MAI…

L’ UOMO NON CAMBIA MAI…

0

E’ proprio vero che l’uomo non cambia mai, da quando sono al mondo vedo che basta un raffreddore per far sparire tutta la loro virilità, anche al più atletico, aitante, sportivo uomo che ci sia. Da frequentatrice di palestre e allenatrice, ne ho visti di tutte le categorie, impiegati, geometri, bancari, operai, allenatori stessi e la lista potrebbe continuare ma sentite questa…sottovoce, persino medici, sì, avete letto bene, anche loro non si distinguono dal mazzo. E poi mariti di amiche, o figli già grandi, conoscenti, vicini di casa…insomma, non è un luogo comune, è la verità!

Credits: bastardidentro.com
Credits: bastardidentro.com

Poi, in un giorno qualunque, di un mese qualunque, in sala di attesa dal medico di famiglia, niente di grave ma la solita routine di ricette, mi guardo attorno nel salottino indecentemente affollato e con un sospiro, mi prendo un giornale. Subito mi balza all’occhio un articolo a riguardo con tanto di statistiche alla mano. Asseriva che il maschio è di norma ipocondriaco e uno su due esagera i sintomi. Non mi ricordo più il nome del giornale, ma ho strappato il trafiletto…faccio anche di queste cose, sì, poi al medico l’ho detto, perchè ha la telecamera e lui mi sorride sempre con indulgenza, forse perchè ho superato già un’età in cui queste cose vengono perdonate. Ogni età ha il suo vantaggio!

Quando si ammalano gli uomini si lamentano molto più delle donne e arrivano ad esagerare i  propri sintomi pur di ricevere attenzioni. Lo rileva uno studio del 2010, commissionato dall’organizzazione britannica Engage Mutual e condotto su un campione di 3 mila persone. Secondo la ricerca, il 50% degli uomini esagera deliberatamente sulla propria condizione pur di avere l’assistenza della partner, il 57% cerca continuamente l’attenzione della compagna, il 66% si lamenta e mugugna. La cosa paradossale è che statisticamente gli uomini si ammalano meno delle donne: 5 influenze/raffreddori all’anno contro le 7 contratte dalle femmine. Un altro controsenso è che mentre a casa gli uomini si trasformano in neonati bisognosi di cure, in ufficio la malattia non si deve vedere: il 76% del campione ha dichiarato che in caso di malessere non prende giorni di riposo. E le donne che fanno? 6 su 10 ammettono di detestare il comportamento del partner malato, ma comunque vanno in farmacia a comprargli le medicine (il 75%), gli fanno il bagno (il 46%) e gli portano la colazione a letto (27%). Lo studio rivela anche che le donne denunciano più spesso di soffrire di piccoli acciacchi: il 60% si lamenta di qualche dolore su base quotidiana.”

Quel giorno qualunque di quel mese qualunque, nel salottino del medico finalmete sta per arrivare il mio turno. Mi sono alzata ormai convinta, con il mio ritaglio di giornale spiegazzato in tasca, di entrare di lì a poco… Improvvisamente entra nella sala di attesa una giovane signora che chiede a chi tocca…la guardo con occhi di fuoco e dico: io…lei mi supplica di entrare con me perchè suo marito a casa sta tanto male e ha bisogno di una ricetta importante! Acconsento e quando entriamo chiede subito al medico una farmaco per contrastare una brutta tosse del marito che non lo ha lasciato riposare la notte…la sera prima aveva fatto una partita di  calcetto sotto la pioggia…

Alzo gli occhi al cielo, è prorio vero, gli uomini non cambiano mai!

 

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn
Carla Zanutto Mi occupo di fitness. Sono mamma e nonna. Ho tre Labrador e un'adorabile meticcia. Da 6 anni faccio parte del Pengo Life Peoject, un progetto italiano per la tutela e la salvaguardia dell'Elefante Africano in Kenya. Nel tempo libero mi trovi incollata tra le pagine di un libro.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *