Home Beauty & Makeup LO SHAMPOO SECCO HA FATTO CARRIERA
LO SHAMPOO SECCO HA FATTO CARRIERA

LO SHAMPOO SECCO HA FATTO CARRIERA

0

img_4099Lo Shampoo Secco è nato per necessità igieniche e si sa di una prima ricetta, a base di farina di riso  ed estratto di iris, segnalata sull’American Journal of  Pharmacy del 1918. A quasi 100 anni di distanza, lo Shampoo Secco sta vivendo momenti di gloria. Usatissimo nelle passerelle, come supporto della messa in piega, si è rivelato un ottimo prodotto di styling. Crea un volume artificiale, un po’ vissuto, come una cotonatura del giorno dopo e pulisce il cuoio capelluto senza essere troppo aggressivo sui capelli. Usato una volta alla settimana, lo Shampoo Secco si rivela una buona alternativa allo shampoo. Insomma da soluzione di emergenza, è diventato molto di più.

img_4222Io ne sentii parlare per la prima volta negli anni ’70 ed era una novità pazzesca anche se, mi ricordo bene, se non lo spruzzavo a 15 centimetri di distanza dalla radice e per la fretta non lo lasciavo agire spazzolandomi subito,  me ne uscivo con scie polverose di bianco sui capelli o, peggio ancora, con il cuoio capelluto bianco, cosa imbarazzante per la mia età di allora. Si usava solo nei casi di emergenza, perché a quei tempi vigeva ancora la leggenda metropolitana che quando avevi il ciclo, non potevi lavarti i capelli…leggenda che ben presto ho poi sfatato, sperimentando sulla mia pelle che, dopo essermi lavata, non ero morta dissanguata!

img_4223Ora alcune case di produzione, accortesi che la polvere lasciava residui bianchi, hanno introdotto la versione per capelli scuri. Un vero successo perché le clienti, utilizzandolo, si sono accorte che riusciva a nascondere i primi capelli bianchi.

Lo Shampoo Secco aiuta soprattutto chi ha capelli fini e radi, perché offre la consistenza che non hanno. Solleva leggermente i capelli alla radice con un risultato ordinato, ma vissuto.

fullsizerenderE’ proprio il caso di dire che lo Shampoo Secco, dal 1918 ad oggi, ha fatto una “voluminosa” carriera!

 

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn
Carla Zanutto Mi occupo di fitness. Sono mamma e nonna. Ho tre Labrador e un'adorabile meticcia. Da 6 anni faccio parte del Pengo Life Peoject, un progetto italiano per la tutela e la salvaguardia dell'Elefante Africano in Kenya. Nel tempo libero mi trovi incollata tra le pagine di un libro.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *