Home Lifestyle MAMMA SONO GAY dalla parte di Giorgia (II parte)
MAMMA SONO GAY dalla parte di Giorgia (II parte)

MAMMA SONO GAY dalla parte di Giorgia (II parte)

0

Sono sempre innamorata di qualche lei… bhè poche a dir la verità, perchè quando mi innamoro so essere fedele.

Anche se. Non sono mai stata corrisposta. La prima volta che mi sono innamorata, ero alla scuola elementare. Lei era una maestra, giovane e bellissima. Una perla rara.                                                                                                            Ricordo perfettamente con quanta gioia andavo a scuola, solo per vederla e sognavo di vivere con lei e di poterla abbracciare. A quell’ età era tutto quello che potevo fantasticare. Poi la lasciai, perchè fu il turno di una cameriera conosciuta mentre ero in vacanza con i miei. Avevo 10 anni e le resi la vita impossibile per tutta la durata del soggiorno e anche dopo. Quante lettere d’amore, quante calde lacrime versate sul cuscino la sera prima di riuscire a dormire sfinita dallo struggimento amoroso, perchè venivo completamente ignorata. Ingrata!!!

Poco dopo aver compiuto i 12 anni, fui travolta da una grande crisi esistenziale, sentivo di non essere come le altre ragazze della mia età. Nonostante il mio carattere, ero attorniata da amichette o di scuola o vicine di casa, condividevo con loro gli ultimi giochi dell’età e i primi batticuori che, comunque, io ignoravo.Mi facevo paura, perchè nella mia mente lucida e consapevole della direzione in cui stavo andando, mi vedevo come, da adulta, sarei diventata,una lesbica dichiarata…Ovviamente appestata… Abbandonata dalle amicizie…Portatrice di scandalo in famiglia!

Sarei quindi rimasta sola, abbruttita nell’aspetto, con la camminata da maschio a gambe larghe e tracotante, rasata e tatuata e con un lavoro da camionista.

Per ben due anni ho vissuto questa drammatica angoscia e non riuscivo a consolarmi ne a farmi consolare da mia madre che era al corrente di tutto…per fortuna ho sempre avuto un rapporto con lei di schiettezza…forse un po’ esagerata, ma nel mio caso specifico, è stata una salvezza. Cara mamma, hai sopportato tante di quelle stranezze nella mia persona, in tua figlia, che lo dico io che sei una santa!                                                                                                 to be continued

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn
Carla Zanutto Mi occupo di fitness. Sono mamma e nonna. Ho tre Labrador e un'adorabile meticcia. Da 6 anni faccio parte del Pengo Life Peoject, un progetto italiano per la tutela e la salvaguardia dell'Elefante Africano in Kenya. Nel tempo libero mi trovi incollata tra le pagine di un libro.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *