Home Lifestyle MAMMA SONO GAY VISTO dalla parte di Giorgia (III parte)
MAMMA SONO GAY VISTO dalla parte di Giorgia (III parte)

MAMMA SONO GAY VISTO dalla parte di Giorgia (III parte)

0

images

Per mio padre andava bene tutto, la sua assenza di carattere, mi ha sempre disorientata e io, oramai, lo ignoravo, considerandolo un padre-ameba.                                                                                                                                                        Anche se…

Si, anche se, gli voglio bene.

Ho fatto un percorso da uno psicologo, fortemente voluto da mia madre. Terribile, lo trovavo stupido e incapace.         Se non fosse stato per il mio intermezzo “amoroso” con Stefano sarei impazzita. Finì che decisi di non andarci, risparmiando a mia madre un esborso inutile…

Tutte le cose che dall’alto sentenziava, il caro terapeuta, gliele suggerivo io raggirandolo, dandogli appigli a cui aggrapparsi per sputare diagnosi compiute su falsi indizi. Forse una cosa, tra le tante dette, gliela davo per buona…per lui non ero gay…lo credevo io…e questa non mi andava tanto giù…tutta questa mia confusione di genere, la dovevo all’assenteismo paterno…questa ci stava…quindi io non avevo fiducia nella figura maschile…troppo comodo caro psicologo! Basta, via di qui e viviamo la vita come viene!!!

Oggi sono di nuovo innamorata! Felicemente innamorata, perchè ci vediamo quasi ogni giorno. So tutto di lei, la conosco a memoria. Fisicamente è uno schianto, stessa statura mia, praticamete alte e magre come indossatrici da sfilata. Bionda, capello lungo, occhi verdi, bocca sensuale con le labbra carnose…

adoro il gesto che fa quando si toglie i capelli dal volto con la mano, quando improvvisamente alza lo sguardo su di me piantandomi addosso i suoi occhioni belli e imbronciati per dirmi…basta guardarmi così e, accigliandosi, le si forma una deliziosa rughetta verticale tra gli occhi…le poserei un bacio proprio lì, a fior di labbra… quando è preoccupata per qualcosa ha sempre una vena che le pulsa sul collo delicato…la bacerei anche lì…

Perchè noi lavoriamo insieme nello stesso ufficio e io mi sono innamorata di lei la prima volta che l’ho vista! L’ho corteggiata meglio di un uomo… Lei è felicemente fidanzata, di me non ne vuole sapere e io continuerò ad amarla…finchè me lo lascerà fare il mio cuore…anche se ogni tanto faccio sesso con un tipo…ma a modo mio…come voglio io…pensando sempre che magari, un giorno, lei mi dirà di si.

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn
Carla Zanutto Mi occupo di fitness. Sono mamma e nonna. Ho tre Labrador e un'adorabile meticcia. Da 6 anni faccio parte del Pengo Life Peoject, un progetto italiano per la tutela e la salvaguardia dell'Elefante Africano in Kenya. Nel tempo libero mi trovi incollata tra le pagine di un libro.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *