Home Travel My sweet Creta by @thedreamluggage

My sweet Creta by @thedreamluggage

0

Abbiamo scelto Creta come destinazione per le nostre vacanze di relax solo un paio di settimane prima della partenza, senza pensarci troppo, selezionando una delle opzioni che Voyage Privé offriva.

Risultato: vacanza meravigliosa!

 

Creta è un’isola piuttosto grande, certamente non si può girare in motorino come qualche altra meta greca, anzi, se si vogliono esplorare le spiagge, i paesini caratteristici e i siti archeologici, suggerirei di affittare un’auto.

Brulla al suo interno e piuttosto montuosa, Creta è la Grecia che ti aspetti nel suo entroterra e la Grecia che ti aspetti per i profumi e per lo spettacolo di un mare davvero cristallino con la sua tipica brezza isolana.

Il mio fidanzato ed io eravamo al Saint Nicolas Bay, una bellissima struttura ideale per gli amanti della quiete e della riservatezza, quanto di più lontano da un villaggio turistico e dalla calca delle mete in voga tra i ragazzi della movida. Bello per la coppia, bello per Noi. Nessun italiano in vista fino al penultimo giorno.

creta
Saint Nicolas Bay Resort & SPA

Essere a Creta significa respirarne soprattutto gli antichi fasti: abbiamo visitato il sito archeologico di Knossos, un palazzo di 22.000 mq costruito su più livelli in un periodo talmente lontano da fare sembrare gli antichi Romani i nostri cugini di secondo grado: stiamo parlando da 3000 a 2000 anni prima della nascita di Cristo, l’età del bronzo. Impressionante se ci si pensa.

Impressionante se si ammira la struttura labirintica – da cui il famoso Labirinto di Dedalo, con Teseo, Arianna e il suo filo, Icaro che volò troppo vicino al sole e il Minotauro metà uomo e metà toro, ricorderete certamente il mito – e se ci si sofferma sugli affreschi dell’epoca, davvero ricercati (attenzione: gli originali sono al museo di Heraklion!).

creta
Principe dei Gigli – 1550 a.C.

La civiltà Minoica era prospera, pacifica, dedita all’arte: le Donne erano tenute in grandissima considerazione, tanto da essere considerate le persone più importanti della Famiglia e della comunità.

La Creta di oggi risente invece della crisi che tutta la Grecia sta vivendo da alcuni anni a parte le zone  turistiche, dove, oltre ai classici bazar zeppi di souvenir di dubbio gusto, si fanno notare decine e decine di negozi di pellicce, si avverte una certa trascuratezza. Ebbene sì, ho detto negozi di pellicce!

Molto probabilmente un Europeo non si aspetterebbe di trovarne in un posto caldo e soleggiato ma evidentemente i Russi e i Bielorussi non possono rischiare di non poterle comprare per l’inverno, probabilmente a buon prezzo.

Un’ultima nota è doverosa e non la farei se non fosse vero: le persone che abbiamo incontrato a Creta sono davvero molto disponibili, li ho trovati ospitali e molto attenti nei nostri confronti.

Si riconferma bella la Grecia e bella Creta.

Patrizia V.

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn
WoMoms WoMoms, la tua "amica virtuale": idee per viaggiare, consigli per lo shopping, dialoghi aperti, spunti per stupire ai fornelli e molto, molto altro ancora! Sempre sul pezzo, sempre accanto a te...

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *