Home Lifestyle STOP: violence against women

STOP: violence against women

0

Violence against women: stop

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite tramite la risoluzione n 54/134 del 17 dicembre 1999 ha designato il 25 novembre come Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG a organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica in quel giorno.

La donna è uscita dalla costola dell’uomo,
non dai piedi perché dovesse
essere pestata,
né dalla testa per essere superiore,
ma dal fianco per essere uguale…
un po’ più in basso del braccio
per essere protetta e dal lato del
cuore per essere Amata.
(William Shakespeare)

violence against women

Le violenze non sono solo in Afghanistan o negli altri Paesi arabi e nel Terzo Mondo dove sono permesse pratiche come le mutilazioni genitali e la lapidazione, ma anche nei Paesi occidentali proprio come il nostro.

 

Nel 2012 in Italia sono state uccise 120 donne (dati istat).

Nei primi sei mesi del 2013 si contano 65 femminicidi.

Oltre alle donne uccise vanno contate anche tutte quelle che sono state maltrattate, picchiate e violentate. Nella maggior parte dei casi si
tratta di violenza domestica: gli autori dei delitti sono per lo più mariti, fidanzati ed ex partner.

Sempre secondo i dati Istat, negli ultimi anni, il tasso di omicidi che avvengono in ambito familiare e sentimentale è gradualmente aumentato.

INSIEME POSSIAMO DIRE BASTA: violence against women!

 

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn
Alessandra Bonadies Mi chiamano Bonnie e sogno una vita da Pinterest. Abito a Roma ma sono una gallina padovana. Sono Digital Content Creator e Blogger dal 2000.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »