Cupido, il dio romano dell’amore

Cupido è spesso raffigurato sulle carte di San Valentino come un cherubino nudo che lancia frecce d’amore contro amanti ignari.

Ma il dio romano Cupido ha le sue radici nella mitologia greca come il dio greco dell’amore, Eros.

I racconti della sua nascita variano. Alcuni dicono che sia il figlio di Nyx ed Erebus, altri, di Afrodite e Ares ma altri ancora suggeriscono che sia il figlio di Iride e Zefiro o anche Afrodite e Zeus (che sarebbe stato sia suo padre che suo nonno).

cupido

Secondo i poeti arcaici greci, Eros era un bell’immortale che giocava con le emozioni degli dei e degli uomini, usando frecce d’oro per incitare l’amore e quelle di piombo per seminare avversione.

Nel periodo ellenistico che iniziò a essere ritratto come il bambino birichino e paffuto che era diventato sulle carte di San Valentino.

In Gran Bretagna, il giorno di San Valentino iniziò a essere celebrato popolarmente intorno al XVII secolo.

Verso la metà del 18esimo secolo, era comune per gli amici e gli amanti di tutte le classi sociali scambiarsi piccoli segni di affetto o note scritte a mano, e nel 1900 le carte stampate iniziarono a sostituire le lettere scritte a causa dei miglioramenti nella tecnologia di stampa.

Le carte già pronte erano un modo semplice per le persone di esprimere le proprie emozioni in un’epoca in cui l’espressione diretta dei propri sentimenti era scoraggiata. Anche le tariffe postali più economiche hanno contribuito ad aumentare la popolarità dell’invio degli auguri di San Valentino.

Gli americani probabilmente iniziarono a scambiarsi i biglietti di S. Valentino fatti a mano all’inizio del 1700.

Negli anni 1840, Esther A. Howland iniziò a vendere i primi San Valentino prodotti in serie in America. Howland, conosciuta come la “Madre del Valentino”, ha realizzato creazioni elaborate con veri pizzi, nastri e immagini colorate conosciute come “rottami”.

WoMoms

WoMoms, la tua "amica virtuale": idee per viaggiare, consigli per lo shopping, dialoghi aperti, spunti per stupire ai fornelli e molto, molto altro ancora! Sempre sul pezzo, sempre accanto a te...

Articoli consigliati