Film del 1971: capolavori in streaming

Capolavori in streaming che hanno compiuto 50 anni

Arancia meccanica

Film del 1971 diretto da Stanley Kubrick, tratto dall’omonimo romanzo di Anthony Burgess.

Ambientato in una futuristica metropoli londinese, è la storia di Alex DeLarge (Malcolm McDowell) e della sua banda criminale di fedeli drughi: un gruppo di giovani violenti e senza scrupoli che girano per la città compiendo furti, stupri e violenze di ogni genere.

Vestiti di bianco, con una bombetta nera, anfibi e bastone, i membri della gang di Alex si ritrovano spesso al Korova Milk Bar, un locale dove si può bere del lattepiù, drink a base di latte con mescalina e sostanze stupefacenti.

Dopo una serie di crimini impuniti, la leadership di Alex comincia a vacillare e la banda dei drughi non ha più intenzione di accontentarsi delle sue briciole. Così, dopo una rapina andata male, in cui una donna muore colpita dallo stesso Alex, la gang abbandona il suo leader in balìa della polizia, che prima lo arresta e poi lo percuote pesantemente. Dopo un breve processo, Alex è condannato a 14 anni di carcere per omicidio.

Per cercare di ridurre la pena, il protagonista mantiene una buona condotta e decide di sottoporsi al trattamento Ludovico, un innovativo programma di rieducazione promosso dal nuovo governo salito in carica. Con la promessa di una scarcerazione immediata, una volta concluso il percorso di riabilitazione, Alex accetta tutte le condizioni senza esitare. Ma la cura, quasi più atroce della violenza stessa, si rivela fatale per il protagonista che, una volta rientrato nella società, dovrà fare i conti con le vittime del suo passato.

Il braccio violento della legge

Film diretto da William Friedkin, racconta la storia di Jimmy Doyle (Gene Hackman) e Buddy Russo (Roy Scheider), due investigatori della Narcotici di New York. La coppia conduce una vita senza regole, con metodi per niente ortodossi, soprattutto sul lavoro. Proprio per questo, e a seguito di diverse operazioni fallite, i loro superiori non li vedono affatto di buon occhio. Un giorno, sulla base di pochi indizi, anche abbastanza vaghi, si mettono su un pista che gli fa scoprire un grande carico di droga in arrivo da Marsiglia, a opera di Alain Charnier (Fernando Rey), un trafficante francese particolarmente misterioso.

Così, messi sotto stretta sorveglianza di due colleghi agenti, Doyle e Russo cominciano una complicata indagine che diventerà per loro una vera e propria ossessione, tra pedinamenti estenuanti e scarsi passi avanti.

Intanto il criminale Charnier riesce a passare inosservato davanti alla sicurezza e, grazie ai suoi complici Weinstock (Harold Gary) e Boca, al killer Pierre Nicoli (Marcel Bozzuffi) e all’attore tv Henry Deveraux (Frédéric de Pasquale), riesce a far arrivare in città il carico di stupefacenti che stavano aspettando.

Questo fa sì che i due investigatori siano rimossi dal caso, ma ciò non gli impedisce di proseguire nella ricerca dei delinquenti; grazie a una soffiata, infatti, i due riescono a rintracciare l’automobile di Devereaux e a requisirla, trovando al suo interno la droga, nascosta sotto i pianali delle portiere.

Film del 1971: E Johnny prese il fucile

E Johnny prese il fucile - film del 1971

Lasciata la famiglia e la fidanzata Kareen nel Colorado, Joe Bonham prende parte ai combattimenti della Guerra Mondiale 1914-18 in terra di Francia; a 19 anni rimane gravemente ferito.

Ridotto a una specie di troncone umano per gli interventi chirurgici, privo di arti e impossibilitato a parlare, il giovanotto viene tenuto in vita con una serie di accorgimenti clinici che finiscono per essere la ragione per cui i medici se ne interessano e lo nascondono quasi si trattasse di un segreto militare.

Convinti che si tratti di una pura sopravvivenza di tipo “vegetale”, i medici devono ricredersi quando Johnny chiede o la morte o l’esposizione al pubblico in un circo.

Allontanata la pietosa infermiera che ha cercato di fermare l’erogazione dell’ossigeno, i medici continuano a tenerlo nascostamente in vita sino a quando Dio vorrà.

Ispettore Callaghan: il caso Scorpio è tuo!

A San Francisco l’ispettore Callaghan rende la vita difficile ai criminali. Ma un giorno un killer s’apposta sui tetti della città e spara ai passanti. Poi invia un biglietto alla polizia firmandosi Scorpio: si tratta di un assassino psicopatico, che ricatta la città minacciando di uccidere ancora se non riceverà 20.000 dollari. L’ispettore Callaghan viene incaricato del caso, Scorpio finisce in prigione ma viene subito scarcerato per mancanza di prove. A quel punto, Callaghan decide di agire al di fuori della legalità.

La notte brava del soldato Jonathan è un capolavoro dei Film del 1971

Durante la guerra di un soldato nordista ferito, John McBurney, si rifugia in un collegio femminile del Sud. All’inizio le ragazze lo avversano poi una ad una subiscono il suo fascino, ma il meccanismo perverso della gelosia gli sarà fatale.

Ti consiglio di leggere anche Serie tv degli anni ’70, le più belle

Alessandra Bonadies

Mi chiamano Bonnie e sogno una vita da Pinterest. Sono Digital Content Creator e Blogger dal 2000.

Articoli consigliati