Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace

Oggi, 6 aprile 2020, si celebra la settima la Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace.

Sport

La creazione della Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace

La Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace, indetta il 23 agosto 2013 dall’Assemblea Generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite; con  Risoluzione 67/296.

L’ONU ha deciso di celebrare il 6 aprile questa giornata e:

invita gli Stati, il sistema delle Nazioni Unite e in particolare l’Ufficio delle Nazioni Unite per lo sviluppo e la pace, le organizzazioni internazionali competenti e le organizzazioni sportive internazionali, regionali e nazionali, la società civile, comprese le organizzazioni non governative e il settore privato e tutti gli altri soggetti interessati a cooperare, osservare e sensibilizzare alla Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace”.

Perché è stata scelta come data per festeggiare questa giornata il 6 aprile?

L’ONU ha deciso di festeggiare questa giornata proprio il 6 aprile, per ricordare l’inaugurazione dei primi giochi olimpici dell’era moderna,  Atene il 6 aprile 1896.

I Giochi della Prima Olimpiade, terminati il 15 dello stesso mese e nati grazie al contributo di Pierre de Coubertin.

Pierre de Coubertin:dirigente sportivo, storico e pedagogista francese.

Papa Bergoglio durante la messa della Domenica delle Palme di ieri, 5 aprile 2020, tenutasi nella Basilica di San Pietro, ha voluto anche ricordare l’importanza della Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace e dello sport nella vita delle persone:

“Domani, ricorre la Giornata Mondiale dello Sport per la Pace e lo Sviluppo, indetta dalle Nazioni Unite.

In questo periodo, tante manifestazioni sono sospese, ma vengono fuori i frutti migliori dello sport: la resistenza, lo spirito di squadra, la fratellanza, il dare il meglio di sé.

Dunque, rilanciamo lo sport per la pace e lo sviluppo”

Articoli consigliati