Morto la leggenda del NBA: Kobe Bryant

Kobe Bryant,  è stato uno dei più grandi giocatori di basket e capocannonieri di tutti i tempi.

 

Nato a Filadelfia il 23 agosto 1978, Bryant è stato un fenomeno di preparazione a Lower Merion (Ardmore, Pennsylvania)..

Bryant è entrato nella cerchia della NBA ed è stato selezionato da Charlotte e poi scambiato con i Lakers nel 1996.

L’inizio di una carriera nella Hall of Fame e sarà consacrato nella Hall of Fame della pallacanestro più tardi anno nel suo primo anno di ammissibilità.

“Devi fare ciò che ami fare”

Bryant ha iniziato la sua carriera in NBA, uscendo dalla panchina e iniziando in sole sei partite con una media di 7,6 punti. Alla sua terza stagione, aveva una media di 19,9 punti.

https://www.instagram.com/p/BxYER-JngPv/

Ha avuto 25 partite da 50 punti e ha segnato 81 punti  contro i Toronto Raptors il 22 gennaio 2006. Bryant una volta disse a USA TODAY Sports di non aver mai visto un replay di quella partita.

“Non c’è nulla che avrei potuto imparare da quel gioco”, dice. “Era solo un colpo di fortuna, un fenomeno da baraccone di natura naturale.” “Se lo guardassi, mi farebbe (turbare) solo se vedessi che avrei potuto davvero averne 100”.Kobe Bryant

Con il compagno di squadra Shaquille O’Neal, i Lakers avevano formato una delle grandi squadre della fine degli anni ’90 e dei primi anni 2000; vincendo tre campionati consecutivi con il coach di Phil Jackson. La relazione Bryant-O’Neal non è stata sempre regolare e alla fine ha costretto i Lakers a scambiare O’Neal.

I Lakers hanno avuto qualche anno negativo dopo la partenza di O’Neal, ma sono emersi nuovamente come contendenti al campionato alla fine degli anni 2000. Los Angeles ha perso contro i Boston Celtics nelle finali del 2008, ma ha vinto titoli consecutivi nel 2009 e 2010 contro Orlando e Boston. Bryant è stato nominato Finals MVP dopo quelle serie.

https://www.instagram.com/p/B7xOgFjnuiO/

Non ha mai più raggiunto le finali, rallentato da infortuni.

Ha trascorso i suoi 20 anni anni di carriera con i Los Angeles Lakers. Ha anche vinto medaglie d’oro con la pallacanestro USA alle Olimpiadi di Pechino del 2008 e le Olimpiadi di Londra del 2012.

 

Bryant si è ritirato nel 2016 come cinque volte campione NBA, 11 volte selezione All-NBA per la prima squadra, MVP 2008, due volte MVP Finali, All-Star 18 volte e MVP All-Star quattro volte.

I Lakers ha ritirato le due maglie con i numeri 8 e 24.

Ha vinto un Oscar nel 2018 per il cortometraggio animato “Dear Basketball”, realizzata insieme all’animatore della Disney Glen Keane.

Inoltre ha aperto la struttura di allenamento della Mamba Sports Academy per aiutare gli atleti a migliorare e supervisionare una serie di libri per bambini fantasy sportivi.

 

Adoro raccontare storie. Adoro ispirare i bambini o fornire loro strumenti che li aiuteranno. “

https://www.instagram.com/p/B19p0ZWH5_l/

Il 26 gennaio 2020 è morto in un incidente in l’elicottero a Calabasas, California, assieme alla figlia Gianna Maria (13 anni), promessa del basket.

Alessandra Bonadies

Mi chiamano Bonnie e sogno una vita da Pinterest. Sono Digital Content Creator e Blogger dal 2000.

Articoli consigliati