Moda made in England, i marchi veri britannici

Moda made in England, i brand conosciuti in tutto il mondo

Barbour

Moda made in England

Il marchio a conduzione familiare Barbour esiste dal 1894 ed inizia nella piazza del mercato di South Shields grazie a John Barbour. Le classiche giacche in cera di Barbour sono ancora prodotte a mano nella fabbrica di Simonside. Le collezioni si rivolgono a uomini, donne, bambini e ora anche cani! Barbour rimane fedele ai suoi valori fondamentali come azienda familiare che sposa i valori unici della campagna britannica e porta le qualità di arguzia, grinta e glamour ai suoi vestiti meravigliosamente funzionali.

Nel 1856 Thomas Burberry inaugura il suo primo emporio a Basingstoke, in Inghilterra. Inventore del gabardine, Burberry coniuga la resistenza dei tessuti da lavoro con l’elegante stile inglese e traspone nei suoi capi l’amore per i viaggi e l’avventura. Conosciuto per il famoso check che ne distingue le collezioni, negli anni ’50 inventa il trench, una rivisitazione del cappotto multifunzione e impermeabile.

Daks

 

Fondata nel 1894, DAKS produce abbigliamento e accessori di lusso per uomini e donne. DAKS è titolare di 3 Royal Warrant; rappresenta il nostro rapporto di lunga data con la famiglia reale e l’eccezionale qualità dei nostri prodotti. Si tratta di una delle quindici società a detenere il Royal Warrant di tre membri della famiglia reale britannica. Il nome è l’acronimo delle iniziali di Alexander Simpson e delle lettere iniziale e finale del suo socio Dudley Beck.

Ede & Ravenscroft

Si ritiene che Ede & Ravenscroft sia la più antica azienda di sarti al mondo. Nel 1689, l’area di Londra ora nota come Aldwych, era il vivace centro del commercio di sartoria. In quell’anno una rispettata famiglia di sartoria, gli Shudall, iniziò un’attività che sarebbe diventata Ede & Ravenscroft. La qualità del loro lavoro ha valso loro l’onore di creare le vesti per l’incoronazione delle Loro Maestà William e Mary. Ben presto divennero un fornitore riconosciuto della famiglia reale, producendo un gran numero di abiti cerimoniali per l’incoronazione di Sua Maestà il Re Giorgio III. In poco tempo, oltre ai singoli clienti, Ede & Ravenscroft fornì sartoria e abiti alla chiesa, allo stato, alla professione legale e al mondo accademico. Nel 19 ° secolo, in seguito al matrimonio di Joseph Ede con Rosanna Ravenscroft, un membro della famiglia di successo della creazione di parrucche Ravenscroft, la produzione di parrucche fu aggiunta ai servizi dell’azienda. Ede & Ravenscroft è stata la scelta di sarti e robamaker per dodici incoronazioni. Oggi l’azienda continua a servire i reali, la magistratura, le autorità civili, il mondo accademico e gli affari.

Henry Poole & Co.

Moda made in England

 

La storia di Henry Poole & Co comincia nel 1806, quando James, il padre di Henry, fonda la compagnia. Alla sua morte, nel 1846, Henry la eredita, e inizia a lavorare in qualità di sarto per personalità come Sir Henry Irving e Charles Dickens. Viene poi notato dal principe Luigi Bonaparte, nipote ed erede di Napoleone I, che all’epoca viveva in esilio a Londra: Henry diviene il suo sarto personale, e quando il principe Luigi è incoronato imperatore col titolo di Napoleone III, gli conferisce il primo mandato reale nel 1858. Nel 1860, attraverso i rapporti reali, il principe di Galles, dopo re Edoardo VII, gli commissiona la prima giacca da smoking, da indossare durante le cene informali a Sandringham, e ciò fa sì che Henry ottenga un secondo mandato reale nel 1863. Tantissimi mandati reali.

Moda made in England: gli stivali in gomma Hunter

Moda made in England

Il brand è noto per i suoi stivali di gomma Wellington. Fondata originariamente nel 1856 come North British Rubber Company, l’azienda ha sede a Edimburgo, in Scozia da Henry Lee Norris. L’iconico stivale in gomma ha fatto la sua comparsa nel 1956.

Kinloch Anderson

Un’azienda familiare di sei generazioni di produttori di tartan con sede a Edimburgo da quasi 150 anni. Kinloch Anderson è diventato leader di mercato nella produzione di gonne classiche ed eleganti e gonne kilt in una varietà insuperabile di tartan, tweed, quadri e tinte unite.

Mulberry

Le radici di Mulberry sono nel Somerset, in Inghilterra. Il fondatore di Mulberry, Roger Saul, ha fondato il marchio al tavolo della sua cucina, con il sostegno di sua madre di £ 500. Sua sorella ha disegnato il logo ad albero immediatamente riconoscibile, sia quello che il nome “Mulberry” derivano dagli alberi che passava ogni giorno mentre andava a scuola. Tutto ciò rappresentava l’amore per la natura, l’importanza della famiglia e la crescita di un marchio fondamentalmente britannico.

Rigby & Peller

La società è stata fondata nel 1939 da Gita Peller, una rifugiata ebrea ungherese che si stabilì a Londra, e da Bertha Rigby, una corsetière inglese, con un negozio in South Molton Street nel West End di Londra. Nel 1982, il duo di negozi Harold e June Kenton, marito e moglie, acquistò l’attività.  Avendo costruito una destinazione di lingerie di livello mondiale, June è stata coniata dai media britannici come la “Regina dei reggiseni” grazie alla sua tecnica di vestirsi a vista e alla sua reputazione di vestire alcune delle donne più iconiche, dai reali del rock alle teste coronate. Oggi Rigby & Peller è di proprietà di maggioranza del produttore di lingerie di lusso Van de Velde.

Stella McCartney

Stella McCartney ha lanciato l’omonima Maison in collaborazione con Kering come joint venture al 50% e ha presentato la sua prima collezione a Parigi nell’ottobre del 2001.

Vivienne Westwood

La regina della moda punk. Westwood iniziò a disegnare abiti nel 1971 quando aprì il negozio Let It Rock con il compagno Malcolm McLaren, che poi divenne il manager dei Sex Pistols.

Moda made in England, non si può dimenticare gli ombrelli: Fulton Umbrellas

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn

WoMoms

WoMoms, la tua "amica virtuale": idee per viaggiare, consigli per lo shopping, dialoghi aperti, spunti per stupire ai fornelli e molto, molto altro ancora! Sempre sul pezzo, sempre accanto a te...

Articoli consigliati

Translate »