Marina Ripa di Meana

Marina Ripa di Meana ha lottato contro un cancro che per 16 anni l’ha perseguitata.

Il suo vero nome era vero nome Maria Elide Punturieri.

Personaggio televisivo, scrittrice, trasgressiva e provocatrice, opinionista, Marina era davvero una persona poliedrica.

Si è sempre battuta per la tutela del paesaggio, l’esaltazione del bello e della difesa degli animali.  A partire dagli anni Novanta ha partecipato a svariate campagne contro lo sterminio dei cuccioli delle foche, contro l’uso per moda e vanità delle pelli e delle pellicce, schierata contro le corride, contro gli esperimenti nucleari francesi nell’atollo di Mururoa.

Marina Ripa di Meana è stata sicuramente fra i protagonisti della vita sociale degli ultimi cinquant’anni del nostro paese.

Ricordiamo alcuni suoi libri autobiografici,  “I miei primi quarant’anni” del  1984 dal quale ne è stato tratto un film diretto da Carlo Vanzina, “La più bella del reame” nel 1988, film di Cesare Ferrario e “Invecchierò ma con calma“.

Noi di WoMoms vogliamo ricordarla come una donna coraggiosa e rivoluzionaria, eccentrica e anticonformista, intelligente e spiritosa.

Che la terra ti sia lieve Marina.

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *