Elf – Un elfo di nome Buddy, la commedia natalizia del 2003

Elf – Un elfo di nome Buddy con Will Ferrel è la perfetta commedia natalizia da vedere in queste feste

Elf – Un elfo di nome Buddy (Elf) è una divertente commedia – fantastica – sentimentale del 2003 diretta da Jon Favreau, il regista anche di Iron Man del 2008, di Iron Man 2 del 2010 e di Cowboy & Aliens del 2011.

Il cast di Elf – Un elfo di nome Buddy

Il  fantastico protagonista del film, Buddy, è interpretato dal magnifico Will Ferrel.

Quest’ultimo  ha rivestito ruoli come quello del deputato Cam Brady del film Candidato a Sorpresa (The Campaign) del 2012, di Jacobim Mugatu in Zoolander del 2001 e in Zoolander 2 del 2016; ma anche di Brad Whitaker in Daddy’s Home del 2015 e in Daddy’s Home 2 del 2017. Elf - Un elfo di nome Buddy,

Will Ferrel fa parte del gruppo d’attori denominato Frat Pack.

Papà elfo è interpretato da Bob Newhart, famoso sopratutto per i ruoli dello psicologo di Chicago Robert Hartley in The Bob Newhart Show degli anni ’70 e quello del locandiere del Vermont Dick Loudon in Newhart, la serie degli anni ’80.

Gli attori che interpretano i genitori biologici di Buddy, Walter Hobbs e Susan Wells, sono rispettivamente James Caan, famoso sopratutto per il ruolo di Santino “Sonny” Corleone del film Il Padrino del 1972;  e Lane Bradbury, che ha rivestito anche il ruolo di Barrie nel film post apocalittico Gli avventurieri del pianeta terra (The ultimate warrior) del 1975.

Jovie, una dipendente del centro commerciale di New York, dove Buddy la conosce, è interpretata da Zooey Deschanel. L’attrice è famosa soprattutto per il ruolo della meravigliosa Jess Day, la protagonista della divertente serie televisiva New Girl.

Elf - Un elfo di nome Buddy,

Di cosa parla Elf – Un elfo di nome Buddy?

Durante la vigilia di Natale un bimbo, per prendere un orsetto, riesce a raggiungere il sacco dei regali che Babbo Natale porta con se, per distribuire doni ai bambini di tutto il mondo. Così il piccolo raggiunge il Polo Nord dove un elfo lo adotta e lo chiama Buddy.

Quando Buddy compie trent’anni il padre Elfo decide di confessargli tutta la verità. I suoi genitori biologici non sono degli elfi, ma sono degli esseri umani, Walter Hobbs e Susan Wells; quest’ultimi lo avevano dato in adozione dopo la nascita.

Susan successivamente morì, mentre Walter, che lavora per una casa editrice di New York, non è al corrente dell’esistenza di Buddy.

Visto che Walter è finito sulla lista dei cattivi, per colpa del suo egoismo, Buddy decide di partire per New York, con la volontà di cambiare la situazione.

Arrivato a New York il protagonista si troverà difronte a tantissime nuove avventure e ad un mondo completamente diverso da quello in cui è abituato a vivere.

Riuscirà Buddy a far rimettere Walter nella lista dei buoni? Riuscirà intanto anche a trovare l’amore? e a scoprire di più su se stesso?

Se non avete mai visto questo film, non vi resta che guardarlo per poter rispondere a queste domande.

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn

Articoli consigliati

Translate »