Home Beauty Esfoliazione: scrub, gommage e peeling
Esfoliazione: scrub, gommage e peeling

Esfoliazione: scrub, gommage e peeling

0

 

Esfoliazione

È uno dei trattamenti più importanti per la salute e l’aspetto della nostra pelle. I tessuti si ossigenano e le cellule morte (quindi anche i residui di trucco e sporco) vengono eliminati.

La circolazione dermica viene favorita. Brufoli, pori dilatati e punti neri si riducono così progressivamente.

 

Tre sono i modi per esfoliare

Lo scrub

E’ più adatto per il corpo, meno per il viso. È un prodotto cremoso con all’interno delle micro sfere (come zuccheri, sali, micro cristalli minerali). Si applica sulla pelle con dei leggeri massaggi circolari. Deve poi essere risciacquato. Riesce ad ammorbidire la pelle anche nelle zone più ruvide come ginocchia, gomiti e piedi. Può addirittura eliminare l’effetto buccia d’arancia causato dalla cellulite.

Il gommage

Unisce l’azione emolliente a quella idratante eliminando le impurità. È particolarmente indicato per il viso (attenzione ad evitare sempre le labbra e il contorno occhi) perché risulta più morbido e delicato rispetto allo scrub.

È un gel o un prodotto a base cremosa contenente polvere di avena, riso, nocciola o altre sostanze naturali.

Si applica come lo scrub, con dei massaggi sulla pelle inumidita.

Il peeling

Contiene prodotti chimici come acido glicolico o salicilico. Questo tipo di esfoliazione permette di trarre maggiori benefici rispetto a quella meccanica come il rallentamento dell’invecchiamento precoce. Allo stesso tempo, non è  molto aggressiva né fotosensibile. Nell’ambito medico, il peeling viene applicato con macchinari specifici per rimuovere cicatrici, smagliature, acne o dermatiti.

Esfoliazione
È sufficiente esfoliare da una ad un massimo di tre volte a settimana. 

La frequenza e l’intensità dell’ esfoliante da utilizzare, dipendono da fattori come le condizioni climatiche, l’età, la pelle, l’ambiente e lo stile di vita.

Ci sono poi alcuni prodotti che uniscono detersione ed esfoliazione e sono quindi utilizzabili quotidianamente.

È sufficiente applicare l’esfoliante con le mani o con le apposite spugnette per evitare arrossamenti o addirittura piccole lacerazioni. Chi ha la pelle sensibile deve preferire peeling e gommage allo scrub. 

Esistono tantissimi tipi di esfolianti, sono facilmente reperibili e le fasce di prezzo sono molto ampie. È possibile anche creare il proprio esfoliante a casa per esempio con limone, zucchero di canna e miele.

Io al momento ne sto utilizzando uno per il corpo di Perlier antiossidante al melograno anche se il mio preferito resta quello di Lush. Per il viso ne ho uno al tartufo di skin&co e spesso utilizzo il detergente di garnier Pure Active 3 in 1.

 

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *