Cucina

Frutta secca e frutta disidratata: la differenza

Frutta secca e frutta disidratata: sono due alimenti distinti

La frutta secca o a guscio, vera e propria, è fatta dai semi commestibili di diverse piante; mentre la frutta disidratata o essiccata non è altro che frutta fresca privata di una percentuale di acqua.

Inoltre la frutta secca o lipidica è ricca di grassi insaturi e povera di zuccheri, invece quella disidratata o glucidica è ricca di zuccheri e povera di grassi.

Frutta secca e frutta disidratata

Frutta secca a guscio sono: noci, nocciole, mandorle, pistacchi, anacardi e arachidi.

La frutta secca a guscio è molto ricca di fibre, vitamina B ed E e di sali minerali come magnesio, potassio, ferro, rame, fosforo e calcio

Frutta secca e frutta disidratata

La frutta disidratata o frutta essiccata è frutta fresca a polpa privata di una percentuale di acqua. Le più conosciute sono: fichi, datteri, albicocche, prugne, e le più esotiche mango, papaya, pomelo, ananas e zenzero.

Quest’ultimi frutti sono ricchi di sali minerali e vitamine, hanno un bassissimo (se non addirittura assente) contenuto di grassi e un alto contenuto di zuccheri e di fibre.

In tutti i casi questi tipi di frutta sono perfette a colazione, come spuntino e come snack perchè sono un mix energetico insostituibile.

Ti consiglio di leggere anche Muffin solo albumi alle prugne e crumble al cocco

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.