Home Cultura Film Hugh Grant, i film più belli

Hugh Grant, i film più belli

Hugh Grant, i film più belli
0

Hugh Grant, i film più belli da vedere

Hugh John Mungo Grant il 9 settembre 1960 ad Hammersmith, Londra, Regno Unito.

Sua madre, Fyvola Susan (MacLean), era un’insegnante. Suo padre, James Murray Grant, era un artista e venditore di tappeti.

Dopo una laurea in Letteratura inglese ad Oxford il suo sogno resta il cinema.

Ecco i film più belli di Hugh Grant

Maurice (1987)

Nel 1909 nel collegio di Cambridge il giovane Clive Durham dichiara apertamente il suo amore all’amico Maurice Hall che dapprima lo respinge disgustato, ma poi ricambia tale sentimento con un amore solo platonico, perché Clive non ammette rapporti fisici. Al momento in cui scoppia uno scandalo per omosessualità, che distrugge vita e carriera di un giovane nobile del loro gruppo, Clive, spaventato, tronca ogni legame con Maurice e poco dopo si sposa e si dà con entusiasmo alla politica. Abbandonato, angosciato e solo, Maurice tenta ogni mezzo per guarire di quella che egli considera una malattia.

Quel che resta del giorno (1993)

Il film, ambientato in Inghilterra nel 1930, racconta la storia di un maggiordomo che si sacrifica per abnegazione al proprio dovere.

Quattro matrimoni e un funerale (1994)

Hugh Grant

Nel corso di cinque diverse occasioni Charles impara a conoscere l’amore grazie a una donna americana conosciuta a un matrimonio.

Nine Months – Imprevisti d’amore (1995)

La vita di uno psicologo per bambini di successo, ex playboy di San Francisco, cambia quando la sua ragazza rimane incinta.

Ragione e sentimento (1995)

Inghilterra, XIX secolo: la caduta in disgrazia di una vedova inglese e delle figlie dopo la spartizione dell’eredità. Il figlio avuto da un’altra relazione riceve tutto e, convinto dalla moglie, non mantiene la promessa fatta al padre, di aiutarle.

Notting Hill (1999)

Hugh Grant

A Notting Hill il timido William è proprietario di un negozietto di libri dove un giorno entra Anna, diva di Hollywood, e tra i due scatta il colpo di fulmine.

Il diario di Bridget Jones (2001)

Hugh Grant

Bridget ha 32 anni e decide che è il momento giusto per prendere in mano la propria vita. Inizia a scrivere un romanzo che tiene sempre sul comodino e sul quale scrive di tutto, amore, sesso e uomini.

Will in About a Boy (2002)

Will, single vicino ai quarant’anni che vive di rendita e il cui unico scopo nella vita sembra essere proprio quello di continuare a non far niente, impiegando la maggior parte del suo tempo a cercare nuove conquiste femminili. Un giorno si reca a un incontro di genitori single, fingendosi “ragazzo-padre” solo per conquistare qualche donna sola: si troverà suo malgrado coinvolto nella vita di una di queste e soprattutto di suo figlio Marcus, col quale instaurerà un rapporto capace d’intaccare l’egoismo e la superficialità di Will.

Love Actually – L’amore davvero (2003)

Nella città di Londra le storie di nove personaggi si intrecciano per raccontare la complessità dei rapporti umani e dell’amore

Scrivimi una canzone (2007)

Alex Fletcher, popstar degli anni 80 ormai in declino, riceve una proposta irrinunciabile: scrivere una canzone per Cora Corman, l’idolo del momento, e cantarla insieme a lei.

Che fine hanno fatto i Morgan? (2009)

Una coppia in crisi ha la possibilità di recuperare il rapporto dopo che sono costretti a trasferirsi in incognito come testimoni di un omicidio.

Florence (2016)

Il film racconta la storia vera della cantante d’opera Florence Foster Jenkins, divenuta nota per le sue scarse abilità canore. New York, 1944. L’ereditiera Florence Foster Jenkins è una facoltosa amante dell’arte e mecenate della vita musicale newyorkese che, nonostante la sua totale mancanza di talento nel canto, desidera diventare una cantante lirica. Con l’aiuto e la complicità del marito e manager, l’aristocratico inglese St.Clair Bayfield , la donna inizia a intrattenere le alte cerchie della società newyorkese con le sue discutibili performance canore. Protetta dall’amorevole marito, che la sostiene e alimenta le sue manie di grandezza, Florence non viene a conoscenza della verità e continua a esibirsi in pubblico grazie all’inventiva del suo consorte, che si adopera in ogni modo per comprare e pilotare le esibizioni della moglie affinché risultino sempre un successo.
Così la donna, che si sente la star del momento, grazie a St.Clair avrà la possibilità di prendere anche lezioni da un maestro di canto. In realtà, il devoto marito, tiene in piedi questo gioco perché per Florence cantare non è però soltanto un capriccio: la donna, infatti, ha una grave malattia e sembra proprio che il canto abbia un potere salvifico su di lei, come se le permettesse di vivere pienamente, dimenticandosi della paura di morire.

Paddington 2 (2017)

Paddington trova un libro in un negozio di antiquariato, il regalo perfetto per il 100esimo compleanno della sua amata zia. Quando il presente viene rubato, il giovane intraprende una ricerca epica prima della festa alla donna.

In Autunno sarà protagonista nella serie thriller The Undoingdella HBO, dove sarà al fianco di Nicole Kidman.

Ti consiglio di leggere Flash Gordon: compie quarant’anni

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn
tags:
Alessandra Bonadies Mi chiamano Bonnie e sogno una vita da Pinterest. Abito a Roma ma sono una gallina padovana. Sono Digital Content Creator e Blogger dal 2000.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »