Home Lifestyle La fase di Luna Piena

La fase di Luna Piena

La fase di Luna Piena
0

La fase di Luna Pienaa: partiamo dalla Vigilia

Per iniziare a parlare di Luna Piena non si può tralasciare la sua vigilia perché siamo in un momento di grande energia. Il giorno prima del plenilunio si possono esporre alla luna oggetti, creme, pietre e cristalli, tarocchi, acqua. Sì, anche l’acqua!

La fase di Luna Piena

 

Vi spiego come poter sfruttare questa energia che amo definire fiduciosa oltre che luminosa.

L’acqua allunata e informata è semplicissima da fare. È bene prendere delle bottiglie oppure dei contenitori in vetro, anche quelli con il tappo in sughero, apporre una etichetta con su scritta la qualità che vogliamo abbia quell’acqua e lasciarla esposta ai raggi lunari (anche se dovesse essere brutto tempo non preoccupatevi, la Luna è sempre lì). Ricordate di ritirare le bottiglie prima dell’orario di Luna Piena.

Preparate tre bottiglie che poi consumiamo man mano nelle settimane in casa. Le qualità che non voglio manchino mai sono : Amore, salute e benessere fisico ed emotivo e prosperità economica. 

Come utilizzare l’acqua allunata e informata

Per non consumare subito tutta l’acqua basta versarne un pochina in una brocca e finire di riempirla con dell’acqua normalissima. Non è la quantità ma la qualità che conta!

Luna Piena

“Fu allora che vissi l’effetto luna piena. L’avevo chiamato così. Mi sentivo come una grande luna che continua a crescere piano piano, notte dopo notte, per arrivare allo stadio completo, luminosissimo, in cui niente manca, niente è di troppo… nella vita di tutte noi c’è una luna piena. Se soltanto sapessimo riconoscerla per godercela almeno un pò, per sentirci diafane e realizzate”

Questa bellissima frase di Marcela Serrano è perfetta. Siamo al culmine dell’energia. La Luna, il principio femminile della divinità è sempre stata amata e festeggiata, specie durante la sua fase di Piena. Rituali pagani e neopagani dedicati a lei sono gli Esbat che sono in tutto tredici, una luna piena al mese, infatti, più una, la tredicesima luna chiamata Luna Blu. 

I nomi più famosi dei pleniluni derivano dalla tradizione nativa americana. La luna di Gennaio è per esempio chiamata la Luna del Lupo poiché in quel mese si sentivano i lupi ululare più frequentemente per via della fame. La luna di Settembre è chiamata del mais o del raccolto e si riferisce al plenilunio più vicino all’equinozio di Autunno.

Nel momento culminante del ciclo lunare, dopodiché le energie iniziano a calare e a farsi più interiori, è bene lasciar andare ciò che non vogliamo più manifestare nella nostra vita, abitudini e comportamenti dannosi, situazioni difficili e stagnanti.

Durante la luna piena è bene guardarci dentro ed elaborare delusioni, paure, tutto ciò che è legato alle emozioni negative.

Merita spazio anche il perdono che deve esser graduale, non forzato.

Luna Piena e rilascio

Quello che consiglio di fare è di stilare una lista di emozioni e cose da lasciar andare. Una volta scritta la lista bruciala oppure scrivila su carta biodegradabile se vuoi disfartene con l’acqua. Ascolta il tuo intuito, restate in ascolto di voi stessi, fate solamente ciò che vi risuona, trasformate il rituale, personalizzatelo.

Ti consiglio di leggere anche La Luna

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn
Jessica Iatarola Lettrice di Tarocchi, Operatrice Reiki, Coach di assertività, amante della Luna e di legge di attrazione. Sono la mamma di una splendida gitana di 6 anni e il mio lavoro consiste nell'aiutare le persone a ritrovare consapevolezza e a riconnettersi con il proprio intuito.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »