Home Culture Longbourn House: la servitù di casa Bennet
Longbourn House: la servitù di casa Bennet

Longbourn House: la servitù di casa Bennet

0

Longbourn houseil dietro le quinte di Orgoglio e Pregiudizio

Longbourn House di Jo Baker, è ambientato nell’Inghilterra di inizio ‘800 e racconta il dietro le quinte di Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen. Ovvero la vita silenziosa ed estremamente faticosa della servitù che permetteva al “bel mondo” vittoriano di essere tale! Ma non è un sequel, intendiamoci!

Longbourn House è un racconto a sé stante, non avrebbe alcun bisogno di avere sullo sfondo la famiglia Bennet e tutte le sue vicende.

La protagonista è Sarah, giovane cameriera a servizio dei Bennet da quando era una bambina. Con lei, ai piani bassi della residenza padronale, si muovono e lavorano diversi personaggi. Mrs. Hill, l’energica e storica governante di casa Bennet. Suo marito Mr. Hill, anziano e malandato maggiordomo. E la piccola Polly, inquieta e curiosa come tutte le bambine.

La vita di tutti è difficile e dura, ma è Sarah, in particolare, a non riuscire a rassegnarsi a certi compiti ingrati descritti dalla Baker con estremo realismo.

La routine è monotona e faticosissima per le due ragazze. Quando un giorno arriva a casa Bennet un giovane di cui nessuno sa nulla, la monotonia delle giornate passate a pulire e riordinare, sembra finalmente spezzarsi. James, il nuovo arrivato, viene assunto da Mr. Bennet come valletto, ma presto si rivela essere un lavoratore infaticabile, pronto a sporcarsi letteralmente le mani e ad alleviare Sarah di alcuni compiti decisamente gravosi. James è gentile, ma estremamente taciturno e solitario. Come tutti a Longbourn House, sembra avere un segreto. Sarah è al contempo infastidita e affascinata da quel ragazzo, ed è così curiosa di sapere cosa nasconde da arrivare ad intrufolarsi nel solaio della stalla, dove lui dorme, a frugare tra le sue cose e scoprirne i segreti.

Con il racconto della trama mi fermo qui, perché questo è davvero un romanzo che merita di essere letto, perciò non voglio rovinarvi il piacere di farlo!

Però vi dico che, come nella migliore tradizione austeniana, questo libro racconta una romantica storia d’amore e crescita personale. Non mancano rivelazioni e spiegazioni che, a mio parere, fondono in un tutt’uno armonioso, piacevolissimo e insolito. Le vite di chi risiedeva ai piani alti con quelle di chi faticava ai piani bassi, danno risalto a queste ultime coma mai nessuno, prima d’ora, aveva fatto!

Se siete amanti di Jane Austen o della serie tv Downton Abbey, questo romanzo non dovete perdervelo!

Buona lettura!

WoMoms

.

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn
WoMoms WoMoms, la tua "amica virtuale": idee per viaggiare, consigli per lo shopping, dialoghi aperti, spunti per stupire ai fornelli e molto, molto altro ancora! Sempre sul pezzo, sempre accanto a te...

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *