Il 23 settembre 1889, 130 anni fa, a Kyoto da Fusajiro Yamauchi venne fondata la Nintendo, con il nome di Nintendo Koppai.nintendo

Il significato  è “lasciare la sorte al cielo”.

Inizialmente  produceva carte da gioco per Hanafuda, tradotto “carte dei fiori”, che sarebbe uno speciale mazzo di carte giapponesi con raffigurati dei fiori. 

L’Hanafuda è utilizzato per diversi giochi di carte, ma sopratutto per il koi-koi, che però tutti chiamano ormai hanafuda, come il mazzo di carte e che è un gioco simile alla scopa.

Nel 1962 l’azienda entra in borsa grazie al grande successo ottenuto dopo il partenariato stretto tre anni prima con The Walt Disney Company. Nintendo e Walt Disney avevano deciso di commercializzare delle carte raffiguranti i personaggi della Disney e questo progetto riscosse un successo inaspettato.

Nel 1963 Hiroshi Yamauchi, nipote del fondatore e terzo presidente della Nintendo, ne modificò la ragione sociale trasformando la compagnia in Nintendo Co. Ltd.

Hiroshi Yamauchi provò ad avviare diversi progetti, tra cui una catena di love hotel e una compagnia di taxi, ma nessuno ebbe successo, gli unici successi riescì a continuare ad ottenerli nella commercializzazione di giocattoli.

Nintendo nel 1974 ottenne i diritti della prima console per videogiochi domestica uscita sul mercato, nel 1972, la Magnavox Odyssey.

Decise poi di produrre una propria console e nel 1977 uscì la prima Color TV-Game, che venne commercializzata solo in Giappone.

Sempre nel 1977 Nintendo assunse Shigeru Miyamoto, sviluppatore di videogiochi, che creò Donkey Kong, uno dei più famosi videogiochi di sempre. Donkey Kong uscì nel 1981 e divento il più grande successo della Nintendo.

Gunpei Yokoi, uno dei più importanti impiegati o, creò una serie di giochi elettronici portatili, Game & Watch, che uscirono nel 1980 ed ebbero un enorme successo.

La Nintendo riuscì a superare la crisi dei videogiochi del 1983 grazie alla commercializzazione del Nintendo Entertainment System (NES), che vendette milioni di unità. Tra gli oltre cinquecento giochi, che si potevano fare con il Nintendo Entertainment System, c’erano Super Mario Bros e The Legend of Zelda.

Ma la creazione più grande di tutte arrivò nel 1989, quando la Nintendo entrò nel mercato delle console portatili, lanciando il mitico Game Boy.

nintendoL’ideatore del Game Boy fu sempre Gunpei Yokoi.

Il Game Boy veniva venduto insieme al Tetris, un gioco che tutti noi abbiamo amato fin da subito. 

Il Tetris, un videogioco di ragionamento e logica, venne creato il 6 giugno 1984 da Aleksej Leonidovič Pazitnov, mentre lavorava per l’Accademia delle Scienze dell’URSS di Mosca, ma non lo brevettò quindi divenne disponibile per ogni dispositivo che lo volesse utilizzare.   

Il Game Boy riscosse un tale successo, anche grazie ai giochi creati per esso, che la Nintendo negli anni ne produsse diverse versioni aggiornate.

Nel 2016 l’azienda acquisì parte della software house giapponese DeNA e così entrò nel mercato delle applicazioni mobili, per restare in linea col mondo che cambiava.

Uno dei personaggi più famosi  è Mario, Super Mario, idraulico italoamericano, infatti nel febbraio del 2018 la compagnia ha annunciato una coproduzione con la Illumination per la realizzare un film su di lui.

Negli anni il mondo dei giochi elettronici è cresciuto tantissimo e la Nintendo, per rimanere al passo coi tempi, ha continuato a produrre console sempre innovative, come la Wii e la Nintendo Switch.

Articoli consigliati