Stevie Wonder: cantautore, polistrumentista, compositore

Oggi  compie 70 anni l’inimitabile Stevie Wonder: cantautore, polistrumentista, compositore e produttore discografico statunitense.

E’ un polistumentista, infatti è in grado di suonare alla perfezione armonica a bocca, batteria, basso, percussioni, pianoforte e tastiere.

Stevland Hardaway Morris, conosciuto come Stevie Wonder, è nato con il nome di Stevland Hardaway Judkins il 13 maggio 1950 a Saginaw, in Michigan, negli Stati Uniti.

Prese il cognome Morris quando lo assunse legalmente la madre, separandosi dal padre e portando via con se i figli.

Fin dalla nascita è non vedente per una retinopatia, causata da delle difficoltà durante il parto prematuro e aggravata da un eccesso di ossigeno nell’incubatrice.

E’ stato un bambino prodigio, infatti a tre anni già si avvicinava al mondo della musica e a quattro suonava il piano.

A soli 13 anni diventa l’artista più giovane che abbia mai raggiunto la vetta della classifica Billboard ed è il primo artista ad avere avuto un hit contemporaneamente nelle classifiche Billboard di R&B e di Musica Pop.

Nella sua lunga carriera ha venduto oltre 100 milioni di dischi in tutto il mondo.

Stevie Wonder, un musicista e un innovatore unico

Stevie Wonder è  ritenuto uno dei più influenti e innovativi musicisti di sempre e uno tra i più famosi artisti pop del ventesimo secolo.

E’ un genio compositivo unico, un cantante prodigioso, un pianista inimitabile ed è un portento quando suona l’armonica a bocca.

Il suo contributo musicale è stato fondamentale per l’evoluzione di generi come l’R&B e il soul, merito delle positive contaminazioni con i generi funk, reggae, jazz e pop.

Fin da giovane si è dimostrato dotato di un enorme talento in campo musicale, tanto da arrivare a rinnovare profondamente il linguaggio della black music; tramite l’utilizzo dei sintetizzatori per creare intrecci melodici e contrappuntistici, come se fossero archi o fiati.

Stevie Wonder ha apportato al mondo della musica anche molte altre innovazioni, come quella di sovraincidere la sua stessa voce per creare più voci soliste.

Tutte le innovazioni musicali di Stevie Wonder sono diventate oggetto di studio e culto per gli appassionati di musica.Stevie Wonder

I premi più importanti ricevuti da Stevie Wonder in campo musicale

Negli anni Stevie Wonder ha vinto molitissimi premi, tra cui 1 Premio Oscar, 25 Grammy Awards, 11 American Music Awards e 1 Grammy Lifetime Achievement Award.

Il Premio Oscar per La Migliore Canzone l’ha ricevuto nel 1985, grazie al brano I Just Called To Say I Love You, tratta dalla colonna sonora del film La Signora in Rosso, diretto da Gene Wilder.

Grazie a tutti i premi ricevuti Stevie Wonder è diventato uno degli artisti solisti maschili più di successo e più premiati di sempre.

Stevie Wonder, l’impegno civile e le onorificenze

Questo magnifico artista è sempre stato un attivista e leader dei diritti civili, ad esempio si è battuto per far diventare festa nazionale il compleanno di Martin Luther King Jr., riuscendo a farla approvare alla camera e al senato nel 1983, insieme agli altri sostenitori di questa proposta di legge.

Il Presidente Ronald Reagan firmò quindi l’istituzione del Martin Luther King Day, che deve celebrarsi il terzo lunedì di gennaio, quindi vicino al 15 gennaio, giorno della nascita di Martin Luther King.

Nel 2009 Stevie Wonder è stato nominato Messaggero di Pace dall’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU).

Il direttivo del Kennedy Center gli ha conferito un Premio Kennedy (Kennedy Center Honor) il 4 dicembre 1999.

I Kennedy Center Honors sono dei premi statunitensi annuali che vengono assegnati a chi ha saputo distinguersi per il proprio contributo nell’arte e nella cultura.

Il Presidente Barack Obama il 24 novembre 2014 ha conferito a Stevie Wonder la più alta onorificenza civile statunitense, la Medaglia Presidenziale della Libertà (Presidential Medal of Freedom).

La città di Detroit, in Michigan, nel 2016 ha intitolato una via a suo nome.

Le mogli e i figli di Stevie Wonder

Stevie Wonder ha avuto 3 mogli: Syreeta Wright con cui è stato sposato dal 1970 al 1972, Kai Millard Morris dal 2001 al 2012 e l’attuale coniuge, Tomeeka Robyn Bracy, con cui si è sposato nel 2017.

Il musicista ha avuto 9 figli da 5 donne diverse:

  • Aisha Morris, nata il 2 febbraio 1975 dalla relazione con la segretaria Yolanda Simmons;
  • Keita Morris, nata nel 1977, figlia anche lei di Yolanda Simmons
  • Mumtaz Morris, nato il 13 ottobre 1983 dalla relazione con Melody McCulley
  • Sofia Morris, nata nel 1985, ma non conosciamo il nome della madre
  • Kwame Morris, nato il 6 agosto 1988, la cui madre è probabilmente la stessa di Sofia
  • Kailand Morris, nato nel settembre del 2001 dal matrimonio con la seconda moglie Kai Millard Morris
  • Mandla Kadjay Carl Stevland Morris, nata nel giorno del compleanno del padre il 13 maggio del 2005, è la seconda figlia avuta dal matrimonio con Kai Millard Morris
  • giravano delle voci per cui Stevie e la sua futura terza moglie, Tomeeka Robyn Bracy, aspettassero 3 gemelli, smentite quando la coppia ha avuto il primo bambino insieme, il cui nome è sconosicuto
  • Nia Morris, nata nel dicembre 2014, avuta sempre con Tomeeka Robyn Bracy

Aisha ha ispirato uno dei brani più celebri del padre, Isn’t She Lovely?.

Anche Aisha è una cantante e collabora con il padre, andando in tour con lui e accompagnandolo nelle registrazioni. Il sesto figlio, Kailand, occasionalmente suona la batteria sul palco per suo padre.

Articoli consigliati