un libro giallo
libri

Un libro giallo

Un libro giallo, qui i nostri consigli

I più famosi scrittori di libri gialli sono sicuramente loro: Agatha Christie, Wilbur Smith, Sherlock Holmes, Georges Simenon e poi ancora Jeffery Deaver, Steve Largson, Fred Vargas, Joel Dicker, Andrea Camilleri, Donato Carrisi, Antonio Manzini e Carlo Lucarelli. Quali scegliere tra tutti questi? Qui di seguito qualche nostro suggerimento:

un libro giallo

Il caso Alaska Sanders di Joel Dicker

Aprile 1999, Mount Pleasant, New Hampshire. Il corpo di una giovane donna, Alaska Sanders, viene ritrovato in riva a un lago. L’inchiesta viene rapidamente chiusa, la polizia ottiene le confessioni del colpevole, che si uccide subito dopo, e del suo complice. Undici anni più tardi, però, il caso si ripresenta. Il sergente Perry Gahalowood, che all’epoca si era occupato delle indagini, riceve una inquietante lettera anonima. E se avesse seguito una falsa pista? L’aiuto del suo amico scrittore Marcus Goldman, che ha appena ottenuto un enorme successo con La verità sul caso Harry Quebert, ispirato dalla loro comune esperienza, sarà ancora una volta fondamentale per scoprire la verità. Ma c’è un mistero nel mistero: la scomparsa di Harry Quebert. I fantasmi del passato ritornano e, fra di essi, quello di Harry Quebert.

Joel Dicker fa il suo ritorno tenendo per mano il suo primo romanzo La verità sul caso Harry Quebert diventato in poco tempo un caso editoriale (qui la nostra recensione)

Il grande sonno di Raymond Chandler

Raymond Chandler, con questo romanzo, consacra il genere letterario hard boiled: un genere poliziesco noir e pulp che si distingue dal giallo deduttivo per una rappresentazione realistica del crimine, della violenza e del sesso.

Il detective Philip Marlowe (interpretato da tantissimi divi del cinema tra cui Humphrey Bogart nella trasposizione cinematografica del romanzo) è stato chiamato nella casa d’un ricco generale, ormai vecchio e molto malato, per indagare su una sorta di ricatto di cui è stato vittima. Fin dall’inizio Marlowe, muovendosi nel sottobosco della Los Angeles degli anni ‘30 grigia e piovosa, intuisce che dietro questa storia ci sia ben altro che un semplice ricatto. Ha così inizio un percorso nello svelamento di una losca storia che vedrà coinvolte anche le due sregolate figlie del generale. La divisione dei personaggi fra buoni e cattivi non è più così netta, tutti sono a loro modo immersi nel sordido mondo del degrado e della decadenza morale.

La mascella di Caino. Il puzzle letterario più diabolico del mondo di Torquemada

Nel 1934 il cruciverbista dell’«Observer» Edward Powys Mathers, sotto lo pseudonimo del temibile inquisitore Torquemada, pubblica un enigma letterario: 100 pagine stampate in ordine sparso, 6 assassini, 6 vittime. Compito del lettore, accettare la sfida, tagliare le pagine del libro e disporle nella sequenza corretta così da risolvere il caso. Solo tre persone in quasi cento anni sono riuscite a trovare la soluzione, l’unica possibile tra le milioni di combinazioni.
La mascella di Caino è più di un libro game, più di un intrigo che risveglia l’ingegno e la tenacia; secondo la definizione del Telegraph è «il degno figlio letterario di James Joyce e di Agatha Christie», con un’unica avvertenza: è terribilmente difficile e non adatto ai deboli di cuore.
Nel 2016, Patrick Wildgust, del Laurence Sterne Trust (un museo privato che si occupa di narrativa non lineare) riporta in vita questo piccolo gioiello di enigmistica.

Rancore di Gianrico Carofiglio

Un barone universitario ricco e potente muore all’improvviso; cause naturali, certifica il medico. La figlia però non ci crede e si rivolge a Penelope Spada, ex Pm con un mistero alle spalle e un presente di quieta disperazione. L’indagine, che sulle prime appare senza prospettive, diventa una drammatica resa dei conti con il passato, un appuntamento col destino e con l’inattesa possibilità di cambiarlo. Nelle pieghe di una narrazione tesa fino all’ultima pagina, Gianrico Carofiglio ci consegna un’avventura umana che va ben oltre gli stilemi del genere; e un personaggio epico, dolente, magnifico.

Tre di Valérie Perrin

1986. Adrien, Étienne e Nina si conoscono in quinta elementare. Molto rapidamente diventano inseparabili e uniti da una promessa: lasciare la provincia in cui vivono, trasferirsi a Parigi e non separarsi mai.
2017. Un’automobile viene ripescata dal fondo di un lago nel piccolo paese in cui sono cresciuti. Il caso viene seguito da Virginie, giornalista dal passato enigmatico. Poco a poco Virginie rivela gli straordinari legami che uniscono quei tre amici d’infanzia. Che ne è stato di loro? Che rapporto c’è tra la carcassa di macchina e la loro storia di amicizia?

Delitti a Fleat House di Lucinda Riley

L’improvvisa morte di Charlie Cavendish, nel dormitorio di Fleat House, è un evento scioccante che il preside è subito propenso a liquidare come un tragico incidente. Ma la polizia non può escludere che si tratti di un crimine e il caso richiede il ritorno in servizio dell’ispettore Jazmine “Jazz” Hunter. Jazz ha le sue ragioni per aver abbandonato la carriera nella polizia di Londra e accetta con riluttanza di occuparsi dell’indagine come favore al suo vecchio capo. Quando uno dei professori viene trovato morto e poco dopo un alunno scompare, è chiaro che la vicenda sia molto più complicata di quanto potesse sembrare all’inizio. Intrighi familiari, tradimenti e vendette: sono tanti i segreti racchiusi nelle mura di Fleat House e alcuni attendono di venire alla luce da tempo.

Buona lettura!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.