Adozione salvataggio con Gaci

Gaci è un’associazione di volontariato che da 15 anni si occupa della disgraziata sorte dei “Figli del Vento”.

Sono stati i primi in Italia a divulgare la tragedia dei Greyhound e Galgos, promuovendo le adozioni di questi Levrieri.

Levrieri

Il Gaci nasce nel 2002, quando alcuni volontari si sono occupati del salvataggio dei 370 Greyhounds reduci dalla chiusura del cinodromo a Roma, riuscendo a farli adottare tutti.

Da allora di strada ne hanno fatta parecchia se si considera che ad oggi il numero degli adottati supera i 4000.

Il loro obiettivo è portare a conoscenza il maggior numero di persone possibili, sulla tragica realtà dei Greyhounds, dei Galgo e dei Podenco; creature meravigliose provenienti dal mondo della corsa e della caccia.

Levrieri

Forse non tutti sanno che, nei paesi anglosassoni come in Inghilterra e in Irlanda ma anche in Spagna, che i Greyhound vengono impiegati per correre nei cinodromi ed essere oggetto di scommesse.

Nelle farm irlandesi, ogni parto è di circa 8-11 cuccioli, ma solo 1 o 2 sopravvivono fino ai 2-3 anni e i levrieri non adatti alla corsa, vengono soppressi.

I Greyhounds che subiscono un trauma, oppure risultano troppo lenti, se sono “fortunati” vengono soppressi con l’eutanasia, ma più spesso vengono abbandonati, impiccati, legati alle traversine dei treni o venduti per le sperimentazioni.

In Spagna i Galgos non se la passano certo meglio.

Più piccoli e leggeri, sono velocissimi (figli del vento), e vengono impiegati per la caccia alla lepre.

Come per i paesi anglosassoni questi levrieri non sono cani bensì vengono considerati “macchine” da utilizzare per divertimento.

Gli orrori su di loro sono terribili: gettati vivi nei pozzi, impiccati, trascinati dalle auto, abbandonati nelle campagne con le zampe appositamente fratturate.

La missione del Gaci è di strappare più Greyhound e Galgos possibili ai loro paesi di origine e a dar loro una nuova vita in Italia, in una vera famiglia, disposta ad amarli incondizionatamente.

Conosco questa associazione da 10 anni, da quando mia figlia Alessandra decise di adottare tramite loro il suo levriero.

Inoltrata la richiesta di adozione, le è stato fatto compilare un modulo di preaffido; poco tempo dopo ha ricevuto a casa un controllo di idoneità per l’adozione.

Un levriero che ha subìto tanta sofferenza e che è stato salvato dall’associazione da morte certa, non viene dato in adozione senza i requisiti richiesti.

Dopo qualche mese dalla Spagna è arrivata Lima, una femmina  Galgos  di circa due anni.

levrieri
Lima

Ricordo ancora quel giorno… per mia figlia (e anche per noi tutti in famiglia) è stata un’attesa carica di emozione e al momento dell’incontro il pathos era alle stelle.

L’anno seguente Alessandra ha fatto la sua seconda adozione con il Gaci ed è arrivata Elke, una femmina di Podenco.

Levrieri

Ora però mettetevi comodi perché vi lascio un video dell’ultimo arrivo dei Greyhound dati in adozione il 10 febbraio 2018.

Già lo so che vi emozionerà!

 

Carla Z.

 

 

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *