Home Lifestyle Alessandro Del Piero: Mentre eravamo via

Alessandro Del Piero: Mentre eravamo via

Alessandro Del Piero: Mentre eravamo via
0

Alessandro Del Piero partecipa all’iniziativa Mentre eravamo via

Sky Sport con Alessandro Del Piero e con la colonna sonora di Alicia Keys ricorda George Floyd e tutte le protese che ci sono per dire No al razzismo.

Mentre eravamo via

Mentre eravamo via, hanno chiuso gli stadi e abbiamo lasciato il nostro gioco.

Il virus si è diffuso, gli ospedali si sono riempiti, le mascherine sono diventate le nostre divise.

L’ufficio si è trasferito in salotto, la scuola su Zoom e abbiamo fatto programmi TV da casa.

Abbiamo ridefinito il concetto di eroe: i nostri campioni sono diventati loro, i medici.
Abbiamo perso delle vite, abbiamo detto addio a migliaia di donne e uomini della generazione che ci ha fatto diventare quello che siamo. Senza poterli salutare, senza poterli ringraziare.

Pensavamo di aver finito le lacrime, ma c’è altro.

Mentre eravamo via, George Floyd è stato ucciso, soffocato da un poliziotto a Minneapolis, vittima della violenza e del razzismo.

Mohamed Ben Ali è morto carbonizzato vicino a Foggia, in una baraccopoli dove vivono immigrati trattati come schiavi.

Sarah Hijazi, attivista per i diritti degli omosessuali, si è suicidata: non ha resistito alla memoria delle torture subite in Egitto.

Causa delle morti? Altri virus antichi, che non riusciamo a debellare: il razzismo, l’ingiustizia sociale, la discriminazione.

Non possiamo accettarlo, non vogliamo stare zitti.

Il calcio non offre un vaccino, non offre una cura, ma può dare un esempio, perché lo sport eleva le donne e gli uomini e li rende migliori.
È il momento di tornare in campo. Adesso tocca a noi

Ti consiglio di vedere Via col vento cancellato dal catalogo di Hbo

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn
Alessandra Bonadies Mi chiamano Bonnie e sogno una vita da Pinterest. Abito a Roma ma sono una gallina padovana. Sono Digital Content Creator e Blogger dal 2000.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »