Home Lifestyle Ascoltando i Caduta Inversa
Ascoltando i Caduta Inversa

Ascoltando i Caduta Inversa

0

La musica mi accompagna spesso nelle mie giornate: dalle ore dedicate al rioridino della casa, durante gli spostamenti in macchina, mentre lavoro… c’è sempre qualcosa di sottofondo.

Spotify è sempre aperto e ascolto qualsiasi genere: spesso mi trovo ad ascoltare brani di musicisti emergenti, come il singolo de “CADUTA INVERSA”,  DOLCE LINFA.

Un brano di musica elettronica con un testo italiano… ho scambiato quattro chiacchiere con Emiliano ed Andrea, il duo dei Caduta Inversa.

Emiliano: cantante, musicista, compositore… com’è nata la tua passione per la musica? 

Hai presente il famoso gioco da tavola Cluedo? Bene, posso rispondere alla tua domanda in questo modo. La mia passione è nata a causa di mio padre, in sala da pranzo con un brano dei Bee Gees: Tragedy!
Dunque la genesi della mia passione musicale può essere racchiusa nel titolo di questo brano. Una tragedia soprattutto per i miei che hanno sopportato i miei tentativi strumentali e vocali!
Ci racconti di questa collaborazione con Andrea? 
La collaborazione con Andrea nasce circa 6 anni fa. Un po’ per caso a dire il vero. Lui cercava un cantante per dare voce ad alcuni suoi brani strumentali e mia sorella, ai tempi sua compagna universitari, fece il mio nome.
 L’idea mi piacque fin da subito. Ricevetti un cd con incisi alcuni suoi brani e provai ad abbozzare le prime liriche e le prime melodie. Ricordo che lo chiamavo al telefono per cantargli le mie idee. Ero romantico al tempo.
Dolce linfa” è il primo singolo nato da questa collaborazione, avete voglia di raccontarci com’è nata?
Andrea: In realtà è il secondo singolo su cui abbiamo lavorato. Avevamo appena concluso la scrittura di “Lezioni di stile” e ne uscivamo particolarmente motivati, essendo stato il primo lavoro in cui ci misuravamo l’uno con l’altro. 
 Così siamo passati ad una nuovo brano, guidati dall’idea di scrivere qualcosa che toccasse le corde di tutti. 
 
Emiliano: Senza però rinunciare al mio stile di scrittura e al linguaggio elettronico tipico di Andrea.

Come definireste questa canzone? 

Emiliano: Abbiamo scelto “Dolce “Linfa” per presentarci al pubblico e lanciare il progetto in rete per un semplice motivo: la sentiamo nostra. 

Andrea: avevo composto una musica che si prestava molto agli sviluppi melodici e visivi del testo e a lavoro ultimato fummo molto soddisfatti del mood che si era creato all’interno del secondo singolo: paesaggi immaginari poverosi e paesaggi sonori aridi si alternano a parole cariche di emotività e suggestioni elettroniche sinuose. 
 Una canzone semplice, fresca e dinamica.
Quali sono i vostri progetti futuri con Caduta Inversa? 
Andrea: Sicuramente altri brani. Abbiamo alcuni pezzi in cantiere ed uno uscirà di certo nel giro di breve tempo. Stiamo cercando di crescere come “duo” e di farci conoscere e apprezzare su internet. Non è facile ovviamente ma questo non è per forza un limite anzi.
 
Emiliano: È uno sprono a fare meglio anche se ormai “un risultato” si raggiunge grazie soprattutto ad una serie di fattori non sempre legati al lavoro strettamente legato alla creazione del prodotto. I social, le condivisioni, la fortuna, le agenzie, i blog ecc. sono tutti fattori che determinano la riuscita di un progetto.
 

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *