Come fermare il cambiamento climatico

Come fermare il cambiamento climatico

L’obiettivo è semplice. L’anidride carbonica è il peggior nemico del clima. Viene rilasciato quando petrolio, carbone e altri combustibili fossili vengono bruciati per produrre energia, l’energia che utilizziamo per alimentare le nostre case, automobili e smartphone.

Usandone meno, possiamo frenare il nostro contributo al cambiamento climatico risparmiando allo stesso tempo denaro.

Come fermare il cambiamento climatico: ecco dei modi semplici ed efficaci in cui ognuno di noi può fare la differenza

Come fermare il cambiamento climatico

Alimenta la tua casa con energia rinnovabile.

Scegli una società di servizi che genera almeno la metà della sua energia da energia eolica o solare.

Riscaldamento e  Raffreddamento degli edifici sono tra i maggiori usi di energia

In effetti, il riscaldamento e la climatizzazione rappresentano quasi la metà del consumo energetico domestico. Puoi rendere il tuo spazio più efficiente dal punto di vista energetico sigillando le correnti d’aria e assicurandoti che sia adeguatamente isolato.

Investire in elettrodomestici ad alta efficienza energetica.

Ridurre lo spreco d’acqua.

Risparmiare acqua riduce anche l’inquinamento da carbonio. Questo perché ci vuole molta energia per pompare, riscaldare e trattare l’acqua. Quindi fai docce più brevi, chiudi il rubinetto mentre ti lavi i denti.

 Mangia davvero il cibo che compri e meno carne.

Se stai sprecando meno cibo, probabilmente riduci il consumo di energia. E poiché i prodotti del bestiame sono tra i più dispendiosi in termini di risorse da produrre, anche mangiare pasti senza carne può fare una grande differenza.

Acquista lampadine migliori.

Le lampadine a LED consumano fino all’80% di energia in meno rispetto alle lampade a incandescenza tradizionali. Sono anche più economici nel lungo periodo: un LED da 10 watt che sostituisce la tua tradizionale lampadina da 60 watt ti farà risparmiare

Staccare la / le spina / e.

Prese insieme, le prese di casa probabilmente alimentano circa 65 dispositivi diversi. Dispositivi audio e video, aspirapolvere senza filo, utensili elettrici e altri dispositivi elettronici consumano energia anche quando non sono in carica. E’ un “carico inattivo”, quindi non lasciare dispositivi completamente carichi collegati alle prese di casa, scollegare dispositivi usati raramente o collegarli a prese multiple e timer e regolare i computer e i monitor in modo che si spengano automaticamente alla modalità di alimentazione più bassa quando non vengono utilizzati.

Ti consiglio di leggere anche Clima globale, è tutta colpa dell’uomo?

 

WoMoms

WoMoms, la tua "amica virtuale": idee per viaggiare, consigli per lo shopping, dialoghi aperti, spunti per stupire ai fornelli e molto, molto altro ancora! Sempre sul pezzo, sempre accanto a te...

Articoli consigliati

Translate »