Home Health & Wellness Controllo dal dentista
Controllo dal dentista

Controllo dal dentista

0

Controllo dal dentista: i dati dicono che i mesi più gettonati sono settembre e ottobreControllo dal dentista

Sempre più persone, circa il 50% degli intervistati, scelgono di andare a fare un controllo dal dentista nei mesi di settembre e ottobre.

Il dato è emerso a seguito di un’indagine condotta dall’”Osservatorio del Sorriso Invisalign”, tra oltre 1000 Invisalign Provider certificati, che hanno posto ai propri pazienti alcuni quesiti sulle modalità e sulla ciclicità dei controlli odontoiatrici.

Dalle risposte è emerso che il 48% del campione fissa di solito una visita odontoiatrica al rientro delle vacanze estive.

Il 25%, invece, preferisce sfruttare il periodo delle vacanze natalizie, visto che la tredicesima aiuta a coprire i costi; mentre il 9%, preferisce fissare un appuntamento prima delle ferie estive, così da poter partire per le vacanze senza pensieri.

 

Pensate che il 73% , afferma di effettuare almeno una visita di controllo all’anno; mentre il 19% ne effettua almeno due e solo un 8% ne effettua più di due.

Dati questi, che si inseriscono in un contesto più generale in costante crescita confermato sia dalla rilevazione Istat, che nel 2013 aveva stimato che solo il 39% degli italiani si era recato dal dentista almeno per una visita nel corso dell’anno che successivamente da uno studio EduCarie condotto dall’Aic (Accademia italiana di Conservativa) da cui è emerso che nel corso del 2017 il numero dei pazienti che si erano sottoposti ad almeno una visita di controllo nell’anno era stato del 56% per i bambini e del 52% per gli adulti, tornando a livelli pre crisi.

Per quanto concerne i giorni della settimana è il sabato,  l’81%, un momento in cui tutti sono più liberi di gestire il tempo libero.

Nessuna preferenza particolare, invece per gli altri giorni.

Gli orari delle visite  infine, dipendono dall’anagrafica degli stessi o dallo status;  se a prediligere il mattino sono in gran parte anziani, universitari o pensionati, a preferire il pomeriggio sono gli studenti.

I dipendenti, invece, ove possibile, preferiscono o la pausa pranzo, tra le 13.00 e le 15.00 o tra le 18.00 e le 20.00.

 

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn
Alessandra Bonadies Mi chiamano Bonnie e sogno una vita da Pinterest. Abito a Roma ma sono una gallina padovana.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *