Home Culture Credenze popolari e superstizioni in Italia
Credenze popolari e superstizioni in Italia

Credenze popolari e superstizioni in Italia

0

Superstizioni e credenze popolari

credenze popolari

Cosa vuol dire superstizione?

In Italia ci sono tantissime credenze popolari secondo le quali la vita dell’uomo sarebbe influenzata, nel bene e nel male. La maggior parte delle persone sono infatti superstiziose, parola che deriva dal latino e che comprende per l’appunto tutte quelle credenze che influenzerebbero gli eventi futuri della nostra vita.

Chi non ha pronunciato almeno una volta nella vita la frase “in bocca al lupo” per augurare buona fortuna? … e che non si dica mai questa frase ai pescatori!

La parola, come ogni altra forma di energia, influisce e crea, ma qui dovremmo andare poi nel campo della fisica quantistica e, proprio per questo, non voglio dilungarmi e parlarne magari in un altro post.

Le superstizioni più comuni

In pole position la credenza comune del gatto nero secondo la quale se ci attraversa la strada la disgrazia ci colpirà inevitabilmente. Ma perché questa credenza? Animale adorato dagli egizi, questa credenza popolare si rifà al Medioevo, periodo in cui questo splendido felino venne associato alle streghe e al demonio, sia per il colore che per la sua natura solitaria e selvaggia.

E come non parlare dello specchio rotto e i sette anni di disgrazia? considerato un portale, un oggetto magico per eccellenza se dovesse andare in pezzi così sarebbe anche per l’immagine che riflette.

Mai aprire un ombrello in casa, credenza popolare vuole che preannunci sventura, perdita di casa e disgrazie economiche.

Cosa mi dite del cappello sul letto? Un tempo quando un medico o un sacerdote facevano visita ad un moribondo o ammalato, erano soliti poggiare il cappello sul letto e, proprio per questo, porterebbe cattiva salute poggiarne sul proprio letto.

Per la negatività e la protezione contro malelingue e malocchio si utilizza il sale. Questo alimento gettato dietro alla spalla sinistra (dove si dice alberghino spiriti maligni) ci proteggerebbe dalla sfortuna e dalle persone negative.

Credenze popolari fortunate

Ma non c’è solo negatività e disgrazia! ci sono simboli, cose ed oggetti che portano molta fortuna. Tra i più comuni ci sono corni, ferri di cavallo, quadrifogli e coccinelle.

Per il ferro di cavallo credenza vuole che in tempi antichi quando i cavalieri ne perdevano uno dagli zoccoli del proprio animale lo facessero rimontare in cambio di denaro ai poveri contadini e, in base a questo, trovarne uno significava guadagno e buona sorte… ma solo quando le punte erano rivolte verso l’alto!

Simbolo di forza e potere divino, il corno rosso è per eccellenza simbolo di protezione e buon auspicio. Questa credenza popolare è antichissima e si rifà al fatto che gli animali più forti avessero appunto le corna.

credenze popolari Conoscete la storia della pentola magica e dell’arcobaleno?

Vederne uno porta tanta fortuna e addirittura si pensa che se si riesce a trovare l’inizio proprio in quel punto, scavando, si possa trovare un pentolone pieno di monete d’oro.

Si potrebbero citare tantissime altre credenze e superstizioni popolari e, visto che siamo ancora in estate, vi auguro di vedere tantissime stelle cadenti ed esprimere i vostri desideri.

 

 

Jessica I. 

 

 

 

 

 

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn
Jessica Iatarola Lettrice di Tarocchi, Operatrice Reiki, Coach di assertività, amante della Luna e di legge di attrazione. Sono la mamma di una splendida gitana di 6 anni e il mio lavoro consiste nell'aiutare le persone a ritrovare consapevolezza e a riconnettersi con il proprio intuito.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *