Cucinare con i bambini: le attività da fare insieme

Cucinare con i bambini

Cucinare con i bambini: le attività da fare insieme

La cucina non è solo un luogo dove i genitori possono cucinare ricette sfiziose, preparare il pranzo e la cena guardando il proprio programma preferito o ascoltando della buona musica. La cucina è un luogo di condivisione, dove la famiglia si riunisce e spesso collabora dividendo i ruoli da svolgere.

Anche i bambini possono collaborare e svolgere delle attività in cucina, sotto la supervisione dei genitori. Si tratta per i bimbi di esperienze che ricorderanno per tutta la vita, si sentono utili e comprendono le azioni che i genitori svolgono quotidianamente per loro.

Basta solo un’ora al giorno per svolgere delle attività ludiche e divertenti in cucina, per far sviluppare ai bambini la coordinazione e per migliorare l’approccio con gli alimenti.

 

Cucinare con i bambini

Attività in cucina da svolgere con i bambini

Le classiche attività da svolgere in cucina con i bambini, in passato, erano la realizzazione di pasta fatta in casa o della pizza. Attività che, ad oggi, i genitori non riescono a svolgere spesso a causa della vita frenetica che accomuna un po’ tutti.

 

Bastano pochi e semplici gesti per condividere le attività culinarie con i bambini, a partire dal condimento di una pizza alta e soffice già pronta e solo da scaldare al forno, dove i bambini possono divertirsi mentre affettano la verdura sotto la supervisione dei genitori.

L’ideale è iniziare a tagliare alimenti morbidi con un coltello di plastica ed eventualmente utilizzare un coltello normale guidato dalla mano del genitore. La verdura può essere utilizzata per condire a piacimento la pizza surgelata prima di infornarla.

 

Continuando con il tema delle verdure, è possibile condividere con i bambini come pelare le verdure e come maneggiare gli attrezzi da cucina. Il pela verdure deve essere di plastica e i genitori devono prestare attenzione all’utilizzo della lima.

 

Un’altra attività molto semplice e utile è quella di sbucciare le uova soda, un esercizio che richiede sensibilità del tatto e molta attenzione. Dopo aver fatto raffreddare le uova, i bambini possono iniziare a sgusciarle, scoprendo le diverse consistenze dell’alimento e sviluppando il tocco e la presa.

 

Quando i condimenti sono pronti, i bambini possono aggiungerli a proprio piacimento sulla pizza surgelata già pronta per essere infornata. In questo modo apprendono quali abbinamenti alimentari possono essere realizzati e sviluppano la loro fantasia e creatività ai fornelli.

 

Apparecchiare la tavola insieme ai bambini

 

Quando la pizza surgelata è pronta per essere servita, super golosa grazie ai condimenti tagliati e aggiunti dai bambini, la tavola deve essere già apparecchiata. Prima di apparecchiare la tavola è importante chiedere ai bambini se vogliono svolgere il compito e organizzare un calendario che stabilisce chi e quando deve apparecchiare la tavola. In questo modo i bambini si sentono molto più partecipi alle attività di famiglia e comprendono cosa significa dover svolgere un “lavoro”.

All’inizio la tavola deve essere apparecchiata insieme, così da stimolare il comportamento sociale dei bambini insegnando le basi: come e dove mettere le tovagliette, come posizionare i bicchieri e le posate. Per aumentare la voglia dei bambini, è consigliato utilizzare tovaglie e tovagliette con disegni fantasiosi e lasciare libera creatività per l’abbinamento.

Ti consiglio di leggere anche: Strudel di pizza

WoMoms

WoMoms, la tua "amica virtuale": idee per viaggiare, consigli per lo shopping, dialoghi aperti, spunti per stupire ai fornelli e molto, molto altro ancora! Sempre sul pezzo, sempre accanto a te...

Articoli consigliati