Home Cucina Strudel di pizza
0

Strudel di pizza

Strudel di pizza
0

Strudel di pizza

Siete appassionati della pizza, ma vi piace variare e sperimentare nuovi modi di assaporarla? Ecco lo strudel di pizza, e questa è proprio la ricetta che fa per voi! Si tratta infatti della classica pizza, arricchita da un condimento gustoso come quello della pizza capricciosa, ma realizzata in forma di strudel, ovvero arrotolata su stessa, cotta in forno e servita a fette, ancora bollente.

 

Somiglia a una pizza ripiena ma, grazie al modo originale in cui si chiude il sottile rettangolo di pasta, ricorda molto il tipico dolce altoatesino. Certo: niente mele, uvetta e zucchero a velo per realizzare la nostra ricetta; serviranno bensì dei gustosi cuor di carciofi, una buona dose di salsa di pomodoro, qualche oliva e del buon prosciutto cotto. L’avete riconosciuta? È la farcitura della classica pizza capricciosa, un’esplosione di gusto che da sempre si trova su tutti i menù delle pizzerie italiane.

La nostra proposta, però, è quella che più ci ispirava; ma nulla toglie, ai chi ama sperimentare, di realizzare lo strudel di pizza con gli ingredienti salati che più preferiscono: pomodoro e mozzarella, funghi e salsiccia, verdure grigliate o anche un gustoso ripieno a base di pesce. Quel che non cambia, infatti, è la pasta con cui si realizza la base dello strudel, che è esattamente lo stesso della pizza: morbido, fragrante, saporito, alveolato. In questo modo, se ve ne avanzerà un po’, potrete utilizzarlo per realizzare la pizza nel modo tradizionale.

 

strudel di pizza

Ingredienti

  • 1 kg di farina di tipo 1 (o integrale, oppure multicereali);
  • 700 ml di acqua fredda
  • 4 gr di lievito di birra secco
  • 25 gr di sale fino

Per il ripieno:

  • 400 gr di fiordilatte (oppure di mozzarella, lasciata scolare per almeno un’ora)
  • 250 gr di salsa di pomodoro
  • 150 gr di prosciutto cotto a fette non troppo sottili
  • 50 gr di olive nere
  • 5/6 cuori di carciofi sott’olio
  • olio extravergine di oliva q.b.

 

Procedimento

Per prima cosa, se decidete di utilizzare la mozzarella, tagliatela a fette sottili e lasciatela scolare in uno scolapasta, affinché perda l’acqua in eccesso. È fortemente consigliato utilizzare del fiordilatte, che è naturalmente meno umido.

 

Preparate l’impasto base della pizza: sciogliete il lievito in un po’ d’acqua tepida e versatelo in una ciotola capiente con la farina. Iniziate ad impastare, poi aggiungete la restante acqua a filo, un po’ per volta, continuando ad impastare. Solo alla fine aggiungete anche il sale e impastate con le mani, svuotando l’impasto su un piano pulito.

Lasciate lievitare la pasta per la pizza in un contenitore leggermente unto, coperto con un panno, in un luogo caldo e asciutto, per almeno due ore. Trascorso il tempo di lievitazione, suddividete l’impasto in più panetti, disponeteli su un piano e lasciateli lievitare per altre due ore, sempre coperti con un panno.

Quando ciascun panetto avrà raddoppiato il proprio volume, potranno essere utilizzati per lo strudel di pizza o per altre preparazioni.

 

È ora di preriscaldare il forno a 180°C. Intanto, prendete uno dei panetti e stendetelo con l’aiuto di un matterello: anche se di solito non si usa per la pizza, in questo caso è necessario creare una sfoglia molto sottile (circa 3 o 4 millimetri), altrimenti gli strati di pasta che resteranno all’interno dello strudel non cuoceranno correttamente, per via dell’umidità della farcitura. Date alla sfoglia una forma rettangolare e distribuite il pomodoro su tutta la superficie della sfoglia, lasciando liberi solo i bordi. Distribuite anche il fiordilatte tagliato a dadini, le fette di prosciutto cotto e i cuori di carciofo, tagliati in 4 parti. Salate e pepate a piacere.

Ripiegate in dentro i lati corti dello strudel, poi arrotolatelo sul lato corto, in modo da sviluppare la forma in lunghezza. Trasferite lo strudel su una placca foderata di carta forno e spennellate la superficie con un po’ d’olio di oliva; infine, praticate dei tagli sottili sulla superficie della pasta, in modo da permettere la fuoriuscita del vapore durante la cottura (come si fa con lo strudel tradizionale). Infornate e lasciate cuocere per circa 40-45 minuti. Al termine della cottura, lasciar riposare per 5 minuti e servire lo strudel tagliato a fette molto spesse.

 

Se avete apprezzato questa ricetta, provate altre varianti salate dello strudel, come ad esempio lo strudel di crespelle.

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn
WoMoms WoMoms, la tua "amica virtuale": idee per viaggiare, consigli per lo shopping, dialoghi aperti, spunti per stupire ai fornelli e molto, molto altro ancora! Sempre sul pezzo, sempre accanto a te...

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »