Giornata Mondiale della Sindrome di Asperger

Il 18 febbraio ogni anno viene celebrata la Giornata Mondiale della Sindrome di Asperger

La Giornata Mondiale della Sindrome di Asperger è dedicata alle persone affette da questa sindrome.

Inoltre la Giornata è volta a sensibilizzare l’opinione pubblica, cercando di far conoscere meglio questo specifico disturbo dello spettro autistico, ancora poco compreso da molti.

In questa giornata si cerca anche di eliminare ogni forma di bullismo contro chi è affetto dalla sindrome di Asperger.

“Non soffrono a causa della sindrome, ma a causa delle persone che li circondano.” – Tony Attwood, il più grande esperto mondiale sulla sindrome di Asperger

sindrome di asperger

Che cos’è la sindrome di Asperger

La sindrome di Asperger è un disturbo del neuro sviluppo, in particolare annoverato tra i disturbi dello spettro autistico. Questa forma di autismo si manifesta sin dalle prime fasi dello sviluppo.

E’ caratterizzata da una serie di difficoltà, per lo più legate  alla sfera affettiva e motivazionale, all’interazione sociale, e all’area sensoriale e percettiva.

Le persone affette da Asperger, diversamente da quelle colpite da altri disturbi dello spettro autistico, hanno un profilo cognitivo nella norma o superiore alla media; ma soprattutto  non hanno difficoltà d’apprendimento.

Chi è affetto da Asperger spesso sviluppa particolari interessi ed è capace di specializzarsi in un campo con grande successo.

Perché la Giornata Mondiale della Sindrome di Asperger viene festeggiata proprio il 18 febbraio?

La data scelta per questa ricorrenza è dovuta all’anniversario della nascita del medico pediatra austriaco, Hans Asperger (Vienna 18 febbraio 1906 – Vienna 21 ottobre 1980).

Hans Asperger  più di tutti riuscì a comprendere e a delineare meglio un profilo per le persone affette da questa sindrome.

“Un pizzico di autismo è necessario per il successo nelle arti e nelle scienze.” – Hans Asperger

Anche se fu una neurologa russa a scrivere il primo resoconto del profilo di abilità, ora chiamato Sindrome di Asperger.

Il nome deriva dal medico Hans Asperger, che grazie alla sua attenzione e alla sua perspicacia riuscì anche a riconoscere che il profilo è parte di ciò che oggi chiamiamo spettro dei disturbi autistici, anzi che della schizofrenia.

Diverse persone famose sono affette dalla sindrome di Asperger

Le persone con la sindrome d’Asperger hanno spesso un talento unico, sono molto sistematici e sanno davvero focalizzarsi sui propri compiti: grazie a queste loro predisposizioni si potrebbe forse attribuire ad alcuni di loro dei progressi significativi in ambito artistico e scientifico.

Molti sono i volti noti affetti da questa sindrome, come per esempio: Steve Jobs, Greta Thunberg, Mark Zuckemberg e Tim Burton.

Invece si pensa che tra le persone colpite da questa sindrome in passato ci fossero geni come: Vincent Van Gogh, Albert Einstein, Mozart, Charles Darwin e Alan Turing.

Simon Baron-Cohen, professore di psicopatologia dello sviluppo presso il dipartimento di psichiatria e pscicologia sperimentale e direttore del Centro di ricerca sull’autismo dell’Università di Cambridge, in un documento del 2002 ha affermato che:

“Nel mondo sociale, non vi è un grande beneficio per un occhio preciso per i dettagli ma, ad esempio, nel mondo della matematica, informatica, catalogazione, della musica, della linguistica, dell’ingegneria e della scienza, una forte attenzione ai dettagli può portare al successo”

Il professor Simon Baron-Cohen sostiene anche che la combinazione tra abilità sindrome di Asperger ha prodotto persone geniali, che hanno davvero segnato la storia dell’umanità: questo ha portato diverse persone a ipotizzare una relazione fra la sindrome di Asperger e la genialità.

Film e serie che trattano di questa sindrome

Negli anni questa sindrome è sempre più conosciuta e diversi film hanno trattato l’argomento: pellicole come Rain Man (1988), Crazy in Love (2005), Adam (2009), Il mio nome è Khan (2010) e Molto forte, incredibilmente vicino (2011).

Anche diverse serie hanno trattato questo tema e tra le più famose del momento ricordiamo The Good Doctor e Atypical, entrambe ormai giunte alla loro terza stagione e in attesa dell’uscita della quarta.

 

Articoli consigliati