Solstizio d’estate, curiosità

Solstizio d'estate

Solstizio d’estate è il giorno più lungo e più corto dell’anno

Il solstizio di giugno è il solstizio d’estate nell’emisfero settentrionale e il solstizio d’inverno nell’emisfero meridionale

Solstizi nella cultura

Nel corso dei secoli, il solstizio di giugno ha ispirato innumerevoli feste, feste di mezza estate e feste religiose. Una delle più antiche testimonianze al mondo dell’importanza del solstizio d’estate nella cultura è Stonehenge in Inghilterra, una struttura megalitica che segna chiaramente il momento del solstizio di giugno. Nell’emisfero australe, dove il solstizio di giugno è noto come il giorno più corto dell’anno, segna il primo giorno dell’inverno astronomico, ma in termini meteorologici è il mezzo dell’inverno.Solstizio d'estate

Sole di mezzanotte o notte polare?

Al solstizio di giugno, il sole di mezzanotte è visibile (tempo permettendo) per tutta la notte, in tutte le aree da appena a sud del Circolo Polare Artico fino al Polo Nord.

Dall’altra parte del pianeta, a sud del Circolo Antartico, c’è la Notte Polare, che significa nessuna luce solare, nel solstizio di giugno.

Le date del solstizio variano

Anche se la maggior parte delle persone considera il 21 giugno come la data del solstizio di giugno, può accadere in qualsiasi momento tra il 20 giugno e il 22 giugno, a seconda del fuso orario in cui ti trovi. I solstizi del 22 giugno sono rari: l’ultimo solstizio del 22 giugno nell’ora UTC ha avuto luogo nel 1975 e non ce ne sarà un altro fino al 2203.

Le date variabili del solstizio sono principalmente dovute al sistema del calendario: la maggior parte dei paesi occidentali utilizza il calendario gregoriano che ha 365 giorni in un anno normale e 366 giorni in un anno bisestile.

Un anno tropico è il tempo impiegato dalla Terra per orbitare una volta intorno al Sole. È lungo circa 365.242199 giorni, ma varia leggermente di anno in anno a causa dell’influenza di altri pianeti. L’esatto movimento orbitale e di rotazione giornaliero della Terra, come l’“oscillazione” nell’asse terrestre (precessione degli equinozi), contribuisce anche al cambiamento delle date del solstizio.

Ti consiglio di leggere anche Solstizio d’Inverno: la magia di Yule

WoMoms

WoMoms, la tua "amica virtuale": idee per viaggiare, consigli per lo shopping, dialoghi aperti, spunti per stupire ai fornelli e molto, molto altro ancora! Sempre sul pezzo, sempre accanto a te...

Articoli consigliati