Giovanni Gastel e il Piccolo Principe

Giovanni Gastel

Giovanni Gastel se ne è andato e ci ha lasciato una piccola, preziosa eredità

Giovanni Gastel, fotografo e artista di fama mondiale, il 13 marzo 2021 è stato portato via del Covid-19.

Era l’ultimo dei  figli di Giuseppe e Ida Visconti di Modrone, sorella del regista Luchino. Fu il ragazzo che alla sicurezza che poteva dare un titolo di studio preferì la passione, cioè quella per la fotografia.

E la sua è stata una fotografia incredibile ed efficace perché:

Fotografare è una necessità e non un lavoro. Rendere eterno un “incontro” tra due anime, mi incanta e mi fa sentire parte di un tutto

Giovanni Gastel
Guido Taroni ©

Un’estetica elegante e garbata è un marchio di famiglia ed è la stessa nota magica che caratterizza la fotografia del nipote Guido Taroni.

Nel 2013 (e nel 2019) Gastel prese a cuore  l’impegno di Piccolo Principe, una onlus che si prende cura dei giovanissimi in difficoltà: “una grande casa degli affetti, un luogo che offre cura e riparo ai tanti bambini e adolescenti che la rabbia e la violenza della vita ha ingiustamente ferito e talvolta dimenticato“.

Giovanni Gastel

Attraverso la sua fotografia ne raccontò l’opera: Giovanni Gastel per Piccolo Principe una mostra, cioè 28 ritratti dei piccoli ospiti delle case-comunità e le loro storie, raccontate da Patrizia Corbo (Presidente di Piccolo Principe, ndr).

E oggi noi possiamo rendere omaggio a Giovanni Gastel portando avanti il suo progetto, sostenendo cioè Piccolo Principe con una donazione a questo link.

Giovanni Gastel

Giovanni Gastel era noto sopratutto per le sue fotografie di moda, al contempo però portava avanti una ricerca artistica a tutto tondo, che comprendeva anche la poesia. Una parola misurata, fine, calibrata ed efficace. Ecco i versi comparsi sul suo profilo Instagram il giorno che se ne è andato e con i quali anche noi vogliamo dirgli arrivederci:

Caterina  Pascale Guidotti Magnani

Caterina Pascale Guidotti Magnani

Non ho filtri, perché dico tutto quello che mi viene in mente, ma lo faccio sempre con gentilezza. Credo che l'educazione e la cultura siano alla base della civiltà. Storico dell'arte con una grande passione per i foulard, li tratto con il rispetto che si deve ai grandi capolavori.

Articoli consigliati