Il colore viola
Cultura,  libri

Il colore viola di Alice Walker

Il colore viola  è un romanzo della scrittrice statunitense Alice Walker, pubblicato nel 1982, in Italia nel 1984.

Con questo romanzo epistolare Alice Walker vince il premio Pulitzer nel 1982 e il National Book Award. Il colore viola è stato tradotto in 25 lingue e ha venduto 5 milioni di copie in tutto il mondo.

Ambientato nell’America del Sud il romanzo segue una giovane ragazza afro-americana di nome Celie in età adulta attraverso le lettere che scrive a Dio e a sua sorella Nettie. Celie, che ha subito abusi sessuali da parte di quello che credeva suo padre e infine suo marito, racconta la propria sofferenza e crescita, nonché quella dei suoi amici e della sua famiglia.

Il romanzo esplora temi di sessismo, razzismo, genere, orientamento sessuale e disabilità. La storia viaggia attraverso l’intreccio di personaggi svantaggiati e danneggiati che, nel tempo, crescono per migliorare la propria vita.

Il colore viola-alice walker

“Comunque, ho detto io, il Dio a cui scrivevo, il Dio che pregavo, è un uomo. E si comporta proprio come tutti gli altri uomini. Fatuo, indifferente e vile. Se si degnasse di ascoltare le povere donne di colore, il mondo sarebbe un posto diverso, te lo dico io.”

Nel 1985 è tratto l’omonimo film diretto dal regista Steven Spielberg, con Whoopi Goldberg nella parte di Celie. Nel 2005 esce invece l’omonimo musical di Marsha Norman, musiche e testi di Stephen Bray, Brenda Russell e Allee Willis, con LaChanze nella parte di Celie.

Anche se il film fu candidato all’Oscar nel 1985 e nonostante il diffuso plauso della critica, è stato notoriamente snobbato da tutti gli 11 premi per cui è stato nominato.

Ti consiglio di leggere anche Un libro più bello mai scritto

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.