Il Tempo del Diavolo di Glenn Coper

il tempo del diavolo

Il Tempo Del Diavolo di Glenn Cooper è pubblicato da Nord nella collana Narrativa Nord.

Un fitto mistero si cela dietro a un inspiegabile rapimento, dove si incrociano scienza e fantascienza

Il romanzo ha diverse connotazioni: medical thriller, thriller psicologico, romanzo di fantascienza e molto altro.

Ricevuto in regalo e, non avendo mai letto nulla di questo autore, ero molto curiosa.

La mia curiosità cresceva di pari passo a mano a mano che la vicenda si srotolava, ma nello stesso tempo, ero preoccupata per l’autore.

Come se la sarebbe cavata nel rendere credibile la storia?

Devo dire che mescolare scienza e fantascienza l’ho trovato geniale, ai fini di imbrogliare il lettore e ritardare l’effetto sorpresa.

Poi, quando oramai si giocava a carte scoperte, il tutto si è fatto più concitato e mi ha letteralmente spiazzata. 

 

il tempo del diavolo

Il Tempo del Diavolo: trama

Una giovane e ricca famiglia americana viene rapita mentre trascorre le vacanze nella residenza estiva sulla costa calabra.

Svaniscono nel nulla, senza lasciare alcuna traccia, mamma, papà e le loro figliolette.

Un mistero apparentemente insolubile: la sera prima erano in casa e al mattino, non c’erano più.

Porte chiuse dall’interno, nessuna effrazione né alcun segno di colluttazione.

I domestici, giunti al mattino, non trovano nulla fuori posto.

Dall’America giunge il nonno paterno, un ricco magnate che affida le indagini a un ex agente della CIA.

Marcus Hunder che in passato aveva lavorato per lui come responsabile della sicurezza, collabora con il maggiore dei Carabinieri di Reggio Calabria Roberto Lumaga.

Ma l’ingente somma di denaro messa a disposizione dal nonno delle bambine e le scrupolose indagini non portano a nessun risultato.

“Erano sedute su un letto, una accanto all’altra. Per quattro anni, non era passato giorno senza che lui guardasse i loro volti nella foto appesa in casa. A volte si immaginava che aspetto avrebbero avuto se fossero sopravvissute, ma non era bravo coi giochi di immaginazione. Non ce n’era bisogno. Victoria faceva dondolare i piedi. Quelli di Elizabeth sfioravano appena il pavimento. Victoria aveva ancora cinque anni ed Elizabeth otto. Non erano cresciute di un giorno.”

Dopo 4 anni, nella stessa casa, le sorelline compaiono dal nulla.

Le porte sono chiuse dall’interno e non c’è nessun indizio utile a spiegare il mistero.

Ma dove sono i genitori delle bambine?

Entrambe non ricordano nulla del rapimento.

La cosa sconvolgente è l’aspetto delle sorelline: non sono invecchiate di un giorno ed entrambe sono affette da una rara forma di leucemia.

Quando viene chiesto alle bambine il motivo per cui non sono cresciute, affermano di aver trascorso tutto il tempo a bordo di un astronave.

Nello spazio non si cresce, almeno questo è stato detto dai Grigi che le tenevano prigioniere.

Si riaccendono i riflettori sul caso.

Marcus e il maggiore Lumaga ritornano ad indagare, mentre le bambine affrontano le terapie mediche per guarire dalla malattia di cui soffrono.

Il ricco nonno americano esplora ogni pista possibile.

Entra in scena una sensitiva e un esperto in avvistamenti UFO.

Mentre le indagini proseguono, le bambine scompaiono una seconda volta.

Fra tragici colpi di scena, dove la scienza scardina la fantascienza, Marcus fiuta una pista che lo porterà a risolvere il mistero, pagando però un caro prezzo.

Il Tempo del Diavolo ha con sé tanti insospettabili elementi, molti di questi disturbanti.

Il lettore si troverà a fare i conti con uno schema imprevedibile, ricco di colpi di scena.

Note su Glenn Cooper

Dopo essersi laureato col massimo dei voti in Archeologia a Harvard, Glenn Cooper ha scelto di conseguire un dottorato in Medicina. È stato presidente e amministratore delegato della più importante industria di biotecnologie del Massachusetts ma, a dimostrazione della sua versatilità, è diventato poi sceneggiatore e produttore cinematografico. Grazie al clamoroso successo della trilogia della Biblioteca dei Morti e dei romanzi successivi, si è imposto anche come autore di bestseller internazionali.

Carla Zanutto

Carla Zanutto

Sono Carla e dal 2010 faccio parte del Pengo Life Peoject, un progetto italiano per la tutela e la salvaguardia dell'Elefante Africano in Kenya. Le mie passioni sono il fitness, i cani e i libri.

Articoli consigliati