Home Lifestyle Intervista a Jasmine Mottola alias “Tortinsu”
Intervista a Jasmine Mottola alias “Tortinsu”

Intervista a Jasmine Mottola alias “Tortinsu”

0

Intervista a Jasmine Mottola: ideatrice di ricette vegane e senza lattosio handmade

 

Jasmine Mottola è una ragazza pugliese, semplice come una tazza di tè al mattino e dolce come il profumo dei biscotti appena sfornati.

Quando penso a lei la immagino proprio così: dinanzi alla finestra, con la sua colazione handmade senza lattosio, il sorriso della sua bambina vicino e l’infallibile gattino di casa di nome Wallie.

Così il suo profilo di Instagram odora ogni giorno di buono ed è lei con le sue ricette genuine a metterci tutta la carica positiva per affrontare un’amorevole giornata.

 

Inoltre Jasmine Mottola è una scrittrice di libri per bambini:

 

“Le mie storie parlano di personaggi perfidi e sgradevoli che si rifiutano spesso di far parte dei miei racconti e preferiscono starsene per i fatti loro, per fortuna riesco a fargli cambiare idea.”

 

Jasmine Mottola

Raccontaci di te. Chi sei e come mai Tortinsu?

“Mi chiamo Jasmine Mottola, ma ormai sui social tutti mi conoscono come “Tortinsu”, il nome del mio blog di dolci.

L’ho aperto circa cinque anni fa, quando mi sono trasferita a Torino per gli studi insieme al mio fidanzato che è il vero cuoco in famiglia.

Dico sempre che la lontananza da casa mi abbia fatto venire voglia di preparare dolci, ma la verità è che avevo scoperto da poco di essere intollerante al lattosio. Così ho iniziato a preparare da sola delle ricette che non comprendessero latte o burro.

Pian piano questa passione è cresciuta. Ho iniziato a condividere le mie ricette e la community che mi seguiva è cresciuta sempre di più.

Oltre alle ricette ho iniziato a raccontare anche parte della mia quotidianità, resa divertente dalle marachelle di Walle, un gatto che si è fatto subito amare da chi già mi seguiva.

Da qualche mese sono diventata mamma di Harper e anche se il tempo per preparare dolci è sempre meno, l’affetto di chi ci segue non fa che aumentare.”

 

Jasmine Mottola

Jasmine Mottola hai un canale YouTube dove carichi le tue squisite ricette senza lattosio e vegane. Ti va di parlarcene?

“Il canale YouTube l’ho aperto con un po’ di ritardo rispetto agli altri social perché mai avrei pensato di riuscire a gestirne uno.

Inizialmente avevo la necessità di caricare le video ricette sul mio blog, per spiegare meglio il procedimento utilizzando YouTube solo come intermediario per ricavarne il link.

Con il tempo anche i video hanno iniziato a essere apprezzati ed è cresciuta una community nuova anche su questo social.”

 

Da pochi mesi sei diventata mamma della piccola Harper, che tipo di madre sei?

“Non credo di essere già in grado di definirmi. Mi sono sentita una persona diversa ogni mese da quando è nata. Inoltre ho scoperto di avere molta più pazienza di quanto credessi.

Penso di essere anche protettiva e affettuosa, la riempio di coccole in ogni momento e adoro vederla sorridere.”

Jasmine Mottola

Jasmine Mottola ami i bambini, infatti hai scritto un libro per loro “Otto Ossoduro” e sappiamo che ne stai scrivendo un altro. Quando è nata la passione per la scrittura?

“La passione per la scrittura mi ha accompagnata durante la crescita, come anche l’amore per i bambini, ma solo mentre frequentavo la scuola “Holden” ho capito che ciò che avrei voluto fare per il resto della vita era scrivere storie per i più piccoli.

Adesso sto lavorando ad una nuova storia, ma non posso accennare nulla, spero solo di non metterci troppo. Il lavoro da mamma è il più bello del mondo ma toglie parecchio tempo.”

 

Quali sono i tuoi progetti futuri?

“Ora vorrei continuare a dedicarmi alla scrittura e alla famiglia.

Adoro Torino, ma vorrei vivere più a contatto con la natura un giorno e per riuscirci so che dovrò lavorare sodo, sempre.

Grazie per il tempo che mi avete dedicato.”

 

Jasmine Mottola

 

 

 

Federica Ferrali

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *