Non è Natale senza ghirlanda decorata!

Ghirlanda decorata: negli ultimi anni, è divenuta usanza sempre più diffusa appendere in casa alle finestre, sopra il camino o sulla porta d’ingresso

L’uso più diffuso delle ghirlande ha origini antiche legate al Cristianesimo, poiché la loro forma circolare simboleggia la vita eterna: il cerchio, infatti, non ha inizio e non ha fine.

La ghirlanda è da sempre simbolo di vittoria; infatti nell’Impero Romano adornavano gli atleti di corone di alloro che successivamente venivano appese sulle porte di casa per indicare la vittoria conseguita.

Tra i barbari, inoltre, c’era l’usanza di riunirsi attorno ad una ghirlanda dentro cui venivano messe quattro candele;  dovevano illuminare la capanna fino a quando non sarebbe arrivata la primavera.

Questa tradizione, mantenuta dai Cristiani che, in seguito alla nascita della festa del Natale, la utilizzarono per festeggiare l’avvento di Gesù. Tra le varie leggende che circondano la ghirlanda, la più diffusa è quella che proviene da un racconto di origine germanica. Si racconta che una donna intenta a pulire casa la vigilia di Natale, fece scappare tutti i ragni in soffitta. Durante la notte, questi ragni vedendo l’albero di Natale, iniziarono a riempirlo di ragnatele.

Quando arrivò Babbo Natale a mezzanotte, trasformò le ragnatele in fili d’oro e d’argento e donò alla signora una ghirlanda con questi fili, la quale venne appesa dalla donna sopra il camino.ghirlanda decorata

Da qui l’usanza di appendere le ghirlande in occasione del Natale.

Se l’albero di Natale ed il Presepe, fino a qualche anno fa, sono stati i protagonisti indiscussi dell’atmosfera natalizia, ultimamente sempre più persone si dedicano anche ad altre decorazioni; come originali illuminazioni da giardino o da parete, arredamento a tema e, soprattutto, le ghirlande.

Le ghirlande possono essere realizzate in diversi materiali come; agrifoglio, legno, rami di pino, cartone, stoffa, metallo;  possono essere adornate con bacche, frutta secca, pigne, fiocchi, nastri, neve finta…

ghirlanda decorata

Il Natale è anche uno dei periodi dell’anno in cui si è più dediti alla creatività; è forte il desiderio di realizzare addobbi e lavoretti insieme ai bambini e la ghirlanda è uno dei manufatti più gettonato!

I bambini non hanno molte pretese, hanno solo bisogno di divertirsi e di colore, quindi la realizzazione di una ghirlanda fai da te in loro compagnia, può anche essere l’occasione per utilizzare ciò che si ha a disposizione in casa, dandosi quindi al riciclo.

Il via alla fantasia con ghirlande di: marshmallows, strisce di juta, pon pon multicolore, fiocchi da pacco regalo, feltro, tappi di sughero, gomitoli di lana; oppure di bastoncini di cannella, se vogliamo anche rendere profumata la nostra ghirlanda.

 

Chiamate anche ghirlanda decorata, anche se in realtà non hanno la forma circolare tipica delle ghirlande, quelle posizionate sulle ringhiere delle scale interne delle case oppure lungo le cornici dei camini.

Sono di grande effetto e, sicuramente, contribuiscono a rendere ancora più magica e ricercata l’atmosfera natalizia.

Solitamente, presentano lo stesso stile scelto per la ghirlanda appesa sulla porta di ingresso e, anche in questo caso, ci si può sbizzarrire nello stile da attribuirle.

Oriana Leggio

 

Ti consiglio di leggere anche Tutorial Ghirlanda

Articoli consigliati