Sarde in saor: ricetta di un piatto tipico veneziano

sarde in saor

Sarde in saor sono un piatto tipico del Veneto e soprattutto di Venezia.

 

Le sarde, ovvero le sardine è un pesce azzurro “povero” ma amato per il suo sapore unico e nelle sarde in saor è il suo condimento renderle buonissime in quanto è un mix tra cipolle, sale, zucchero e aceto di vino bianco.

Saor in dialetto veneziano sta per “sapore”.sarde in saor

Ingredienti

  • 600 g di sarde
  • Farina 00 qb
  • 1,2 kg di cipolle bianche
  • Olio d’oliva
  • 1 bicchiere scarso di aceto bianco
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • Olio di semi d’arachide
  • 1 cucchiaio di uva sultanina
  • 1 cucchiaio di pinoli

 

Procedimento

Iniziamo a preparare le sarde tagliando la testa ed eviscerare. Lavarle con cura con acqua corrente fredda, poi asciugatele e passatele nella farina.

Prendete l’uva sultanina e mettetela ammollo in acqua per reidratarla e poi strizzatela.

Poi prendete una padella e aggiungete l’olio di semi d’arachide, quando sarà alla giusta temperatura, friggete le sarde. A cottura ultimata asciugare le sarde e salarle.

In una padella scaldate l’olio d’oliva e aggiungete le cipolle che avrete tagliato prima in maniera sottile. A doratura quasi ultimata aggiungete un cucchiaino di zucchero e il bicchiere di aceto.

Lasciate cuocere il tutto fino a quando l’aceto sarà evaporato.

Quando le cipolle saranno cotte, prendete una terrina e disponete le sarde fritte per poi  versare sopra il saor e aggiungervi i pinoli e l’uva sultanina.

Infine mettete in frigo la terrina coperta e aspettate un giorno in modo che le sarde prendano tutto il gusto del saor.

 

Ti consiglio di leggere Spezzatino misto di pesce

 

Alessandra Bonadies

Mi chiamano Bonnie e sogno una vita da Pinterest. Sono Digital Content Creator e Blogger dal 2000.

Articoli consigliati