sarde in saor
Cucina

Sarde in saor: ricetta di un piatto tipico veneziano

Sarde in saor sono un piatto tipico del Veneto e soprattutto di Venezia.

 

Le sarde, ovvero le sardine è un pesce azzurro “povero” ma amato per il suo sapore unico e nelle sarde in saor è il suo condimento renderle buonissime in quanto è un mix tra cipolle, sale, zucchero e aceto di vino bianco.

Saor in dialetto veneziano sta per “sapore”.sarde in saor

Ingredienti

  • 600 g di sarde
  • Farina 00 qb
  • 1,2 kg di cipolle bianche
  • Olio d’oliva
  • 1 bicchiere scarso di aceto bianco
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • Olio di semi d’arachide
  • 1 cucchiaio di uva sultanina
  • 1 cucchiaio di pinoli

 

Procedimento

Iniziamo a preparare le sarde tagliando la testa ed eviscerare. Lavarle con cura con acqua corrente fredda, poi asciugatele e passatele nella farina.

Prendete l’uva sultanina e mettetela ammollo in acqua per reidratarla e poi strizzatela.

Poi prendete una padella e aggiungete l’olio di semi d’arachide, quando sarà alla giusta temperatura, friggete le sarde. A cottura ultimata asciugare le sarde e salarle.

In una padella scaldate l’olio d’oliva e aggiungete le cipolle che avrete tagliato prima in maniera sottile. A doratura quasi ultimata aggiungete un cucchiaino di zucchero e il bicchiere di aceto.

Lasciate cuocere il tutto fino a quando l’aceto sarà evaporato.

Quando le cipolle saranno cotte, prendete una terrina e disponete le sarde fritte per poi  versare sopra il saor e aggiungervi i pinoli e l’uva sultanina.

Infine mettete in frigo la terrina coperta e aspettate un giorno in modo che le sarde prendano tutto il gusto del saor.

 

Ti consiglio di leggere Spezzatino misto di pesce

 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.