Ascoltare l’intuito: la voce interiore che ha sempre ragione

La voce interiore.

Sicuramente ti sarà capitato di dire: “Lo sapevo che andava a finire cosi, me lo sentivo!”. Ecco. E poi ahimè la volta dopo succede che di nuovo torni a ripetere “me lo sentivo!”.

intuito

 

Vorresti iniziare ad ascoltarti davvero?

La soluzione è una sola: dare retta all’intuito, quella vocina che spesso parla con la tua stessa voce ma che non sai esattamente da dove proviene.

Non è semplice “darci retta” perché siamo avvelenati da talmente tante credenze limitanti, dalla paura di non essere accettati dalla società, dal rumore che fanno i pensieri, dal cercare per forza risposte a domande che non abbiamo manco modo di formulare per bene, per colpa della fretta con cui viviamo giornalmente.

Le cose iniziano a rallentare e ad avere stranamente senso quando questa voce inizia a ri-farsi sentire, bussa nella nostra vita, affiora in un momento in cui siamo fermi, in silenzio, con noi stessi.

Come mai questa vocina è così importante?

È importante perché SEI TU.

L’ INTUITO è una bussola indistruttibile e infallibile che ti guida sempre verso la direzione più giusta per te. Da dove ti sembra provenire quel richiamo flebile flebile che inizi a sentire in alcuni momenti e situazioni della vita?
Sono sicura che non dirai “testa” perché è qualcosa che senti più in basso, al livello del cuore (il tuffo al cuore) o della pancia (le farfalle nello stomaco) o dell’ombelico.

Se tutti noi ogni giorno nonostante stress, ansie, noie economiche, ascoltassimo l’intuito non sbaglieremmo mai o comunque saremmo molto più sorridenti e sereni. 

Il Sabotatore.

Ma lo sai che il tuo intuito, ogni santo giorno, è minato da un impostore?

Eh sì, si chiama EGO. L’unico suo compito è quello di proteggerci dalle situazioni di pericolo.  Quando senti dentro te (nella tua testa) frasi del tipo: “Non sei in grado”, “Questo è sbagliato, cosa stai facendo?” è l’ego che vuole sabotare la tua bussola.

Mi spiace dirtelo ma il grado di potere che l’ego ha nella tua vita glielo assegni proprio tu.

La prima cosa da fare è dare una ripulitura a tutte le credenze limitanti, ai comportamenti vittimistici oppure aggressivi attraverso le nozioni che ho appreso durante il corso per diventare coach di assertività. È particolare il meccanismo che si innesca dopo la prima chiamata perché mica sempre ci si può sentir dire quello che vogliamo sentirci dire! Molte persone iniziano a rendersi conto che quelle cose che ho spiegato loro forse non sono tutte stupidaggini e che quella voce che zittiscono non sbaglia e che i meccanismi che hanno nella loro vita di tutti i giorni l’hanno creati proprio loro.
Con il supporto di Oracoli e Tarocchi andiamo allora insieme a scavare e a riconoscere paure, blocchi, comportamenti errati.
È bellissimo il momento in cui ci si risveglia a segni e sincronie, affiora una nuova consapevolezza; si inizia ad essere sinceri con se stessi e a seguire i consigli dell’intuito, a riscoprire la natura, i cicli lunari e a voler interpretare i nostri sogni, che così tanto dicono di noi.

 

 

Jessica I. 

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *