Zenzero per tutti (e tutto)!

Non so voi, ma nell’ultimo periodo ho fatto amicizia con la radice dello zenzero.

Mi è stata consigliata da un caro amico per far fronte a qualche chilo di troppo, così, ho voluto documentarmi un po’ di più sulle proprietà di questa pianta, che per alcuni aspetti sembra quasi miracolosa.

Lo zenzero (Zingiber officinale) viene utilizzato spesso come rimedio a disturbi digestivi, o addirittura come antinfiammatorio.

Si può trovare in forma di radice fresca o essicata, in polvere o estratto, o addirittura candito. In commercio si possono trovare anche comode capsule contenenti polvere di zenzero essicata, di facile assunzione.

Questa radice può essere utile per curare diversi malesseri, come ad esempio il mal d’auto, del quale in molti soffrono, oppure per il mal di mare nel caso di crociere o viaggi in barca.

E’ soprattutto un antinfiammatorio naturale per eccellenza.

zenzeroGrazie alle sue proprietà antibiotiche, lo zenzero è un valido alleato di stomaco, intestino, cuore e apparato circolatorio.

Utile anche per chi soffre di alitosi, se grattuggiato fresco e bollito con acqua per 10 minuti, sorseggiando la bevanda, favorirete anche la digestione e contrasterete l’accumulo di tossine.

Se volete prepare un infuso con questa radice, bevendolo potrete aiutare il vostro sistema immunitario a combattere i possibili raffreddamenti di stagione. Assumendolo fresco invece (ne basta un pezzettino), curerete anche un mal di gola che non vi dà pace.

Una tisana di zenzero può inoltre alleviare i dolori mestruali, o combattere un’emicrania e alleggerire il peso di tale fastidio. Ottimo anche come calmante per la tosse.

Ora che siamo ormai nel pieno della primavera, se non siete amanti delle tisane calde, potete optare per una bevanda tiepida, magari in una borraccia da portare sempre con voi.

Non serve berne gran quantità, ma essere costanti nella quotidianità.

zenzeroA colazione, per esempio, le fette biscottate le spalmo con la marmellata Rigoni di Asiago, composta da agrumi e zenzero. Oltre ad essere molto buona e poco piccante (considerando che lo zenzero “pizzica”), potete abbinarla anche a dei formaggi a pasta morbida: sublime!

Altra possibilità di utilizzo per lo zenzero, è l’olio da massaggio, adatto per distendere la muscolatura contratta. Utile inoltre per chi soffre di forfora o caduta di capelli.

zenzeroAnche la versione con il limone è deliziosa, ma soprattutto benefica non solo per l’organismo, per la sua azione depurativa, ma anche per un fattore “estetico”: aiuta ad eliminare la fastidiosissima pelle a buccia d’arancia.

Grazie alle sue proprietà, la tisana limone e zenzero torna utile come coadiuvante di un regime ipocalorico. Aiuta a contrastare l’accumulo dei grassi e a proteggere l’apparato digerente.
Se volete prepararla, ecco cosa vi serve:
  • 450 ml di acqua
  • 10 gr circa di zenzero fresco o 5 gr di zenzero essiccato o in polvere
  • un limone non trattato
  • stevia o miele (opzionale)
  • bicarbonato di sodio (opzionale)

Procedimento:

Lavate e pulite la radice di zenzero fresca; tritate lo zenzero in modo da ottenere tanti frammenti sottili. Nel frattempo portate ad ebollizione l’acqua.
Spegnete il fuoco e mettete in infusione le radici di zenzero tritate e metà limone tagliato a fettine sottili, con la scorza pulita. Aggiungete quindi il succo dell’altra metà di limone. Attendete 15 minuti per l’infusione e bevetela ancora caldo (altrimenti, se non vi piace bollente, ottima anche la versione tiepida!).
Erica Menegollo
Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *